Influenza, le buone abitudini: l’igiene prima di tutto

Lavarsi bene le mani, metterle davanti alla bocca e al naso quando si tossisce o si starnutisce per evitare di contagiare gli altri

Federico Mereta

Federico Mereta Giornalista Scientifico

Il vaccino è in testa alle modalità di prevenzione dell’influenza, ma non è ovviamente l’unica modalità di prevenzione che abbiamo a disposizione.

Anche se a volte ce ne dimentichiamo, infatti, ci sono semplici regole di igiene che dovrebbero accompagnarci tutto l’anno ma che diventano particolarmente significative quando i virus influenzali sono in circolazione. Sicuramente questo “nemico” sa passare con grande facilità da una persona all’altra: basta un respiro, un colpo di tosse o più semplicemente una chiacchierata a quattr’occhi per trasmettere l’infezione.

Per proteggersi e proteggere gli altri dal contagio, come lavarsi bene le mani, mettere le mani davanti alla bocca e al naso quando si tossisce o si starnutisce e rimanere a riposo quando si è ammalati per evitare di contagiare gli altri. Per il resto, attenzione agli sbalzi di temperatura quando fa molto freddo.

Il virus, come i suoi tanti “cugini”, sa sfruttare l’impercettibile calo delle difese locali che si verifica quando fa molto freddo.

Federico Mereta

Federico Mereta Giornalista Scientifico Laureato in medicina e Chirurgia ho da subito abbracciato la sfida della divulgazione scientifica. Raccontare la scienza e la salute è la mia passione, perchè credo che la conoscenza sia alla base di ogni nostra scelta. Ho collaborato e ancora scrivo per diverse testate, on e offline.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Influenza, le buone abitudini: l’igiene prima di tutto