Herpes genitale: cos’è, come si trasmette e sintomi

L'herpes genitale è un'infezione che colpisce moltissime donne. Ecco come affrontare questa patologia e guarire in fretta

L’herpes genitale è una malattia sessualmente trasmissibile molto diffusa, particolarmente fastidiosa e difficile da debellare.

Ciò è dovuto al fatto che, dopo che il virus ha infettato l’organismo, resta quiescente e si ripresenta ogni volta che le difese immunitarie si abbassano. Questa patologia colpisce solitamente le donne, che sono maggiormente esposte ad infezioni estese e serie, nonostante ciò gli uomini non sono immuni all’herpes genitale.

A causare la malattia è un virus, l’Herpes simplex (HSV), che esiste in due varianti: il tipo 2 (HSV-2), che provoca l’herpes genitale tramite i rapporti sessuali, e il tipo 1 (HSV-1), che causa solitamente le fastidiose vesciche sulle labbra o sulle narici, ma può arrivare sino alle parti intime attraverso un rapporto orale. Il contagio, come già accennato, avviene tramite un rapporto sessuale non protetto, anche non completo.

Più raramente si può contrarre il virus a causa del contatto delle mucose genitali con superfici infette, come lenzuola, asciugamani o mutande. I sintomi dell’herpes genitale sono piuttosto evidenti, la patologia infatti è caratterizzata dalla comparsa di vescicole biancastre accompagnate da una sensazione intensa di prurito e bruciore. Il problema può estendersi dall’area genitale sino al perineo, alle cosce e alle natiche.

I segnali compaiono solitamente quindici giorni dopo il contagio e hanno un decorso molto simile a quello dell’herpes labiale. Quando si contrae per la prima volta la malattia però i sintomi sono sempre più estesi e forti, e possono durare anche per diverse settimane. Con il passare dei giorni le vesciche scompaiono e si cicatrizzano, ma possono comparire anche altri “effetti collaterali” come gonfiore inguinale, febbre e mal di testa.

Diagnosticare l’herpes genitale è piuttosto semplice e si può fare anche tramite un semplicissimo esame visivo. Per avere la certezza della malattia si effettua anche un esame del sangue e un tampone genitale, in seguito viene prescritta una terapia. Per sconfiggere la patologia sono necessari degli antivirali, che riducono l’aggressività del virus e la sua capacità replicativa. Per eliminare il prurito possono essere utili delle pomate allo zinco oppure degli antistaminici. La melaleuca, la propoli e la pappa reale sono ottimi rimedi naturali che possono facilitare e migliorare il decorso dell’herpes genitale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Herpes genitale: cos’è, come si trasmette e sintomi