60 anni e problemi di disfunzione erettile

Un lettore preoccupato scrive al nostro sessuologo. Ecco la risposta

Gentile Dottore, ho 60 anni, ho da poco fatto gli esami alla prostata e tutti i valori (PSA totale, Psa free ) sono nella norma, non soffro di diabete ( i valori glicemici sono  nella norma), ma da circa un anno, ho molto spesso, un erezione insufficiente per avere un regolare rapporto sessuale e inoltre denoto un minore desiderio sessuale, secondo lei che tipi di problemi ho, e quali rimedi ci sono? Grazie in anticipo per la risposta.
Aldo

Gentile utente, le modificazioni fisiologiche a livello sessuale riscontrabili nella terza età possono influire sul comportamento sessuale e favorire una diminuzione del desiderio, erezioni meno frequenti e meno “efficaci” ed infine disturbi dell’eiaculazione.

Nel suo caso specifico le informazioni a mia disposizione sono piuttosto esigue: i dosaggi Psa Totale e Psa Free sono nella norma così come i valori glicemici, ma i primi riguardano la prevenzione di possibili patologie prostatiche (ipertrofia prostatica benigna oppure adenocarcinoma prostatico), mentre il diabete è solamente una delle possibili cause di disfunzioni sessuali.

Dalle poche informazioni diviene quindi difficile definire se il calo del desiderio e della potenza sessuale rappresentano un fenomeno fisiologico “naturale”, normale conseguenza del processo di invecchiamento, la conseguenza di eventuali malattie croniche sopravvenute con l’avanzare dell’età (cardiovascolari, neurologiche, sistemiche) o di stili di vita (farmaci, abitudini alimentari, alcool, fumo), un disagio di natura squisitamente psicologica oppure una concatenazione tra le possibili cause ipotizzate.

Le consiglio una visita andrologica che,  attraverso test di laboratorio specifici, le consentirà di poter escludere altre potenziali cause organiche (che comunque prevedono valide soluzioni, ad esempio trattamento farmacologico o specifiche terapie alle problematiche di tipo sessuale).

Nel momento in cui tutti gli accertamenti medici dovessero essere negativi, potrà orientarsi verso un percorso psicosessuologico, affinché possa approfondire potenziali disagi psicologi ed apprendere nuove modalità di espressione sessuale in base ai naturali cambiamenti del ciclo della vita legati alla risposta sessuale.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

60 anni e problemi di disfunzione erettile