Harry e Meghan Markle in pericolo: costretti ad abbandonare la villa nel giorno di “Spare”

Piogge torrenziali e rischio frane: evacuata Montecito dove abitano Meghan Markle e Harry. E lui viaggia con la scorta armata mentre arriva "Spare"

Harry e Meghan Markle in pericolo di vita, sono stati costretti a lasciare la loro villa di Montecito coi figli Archie e Lilibet, a causa di una tempesta che si è abbattuta sul paesino californiano interamente evacuato. Il tutto è accaduto a poche ore dall’uscita in libreria dell’attesissima autobiografia del Principe, Spare, che finalmente dal 10 gennaio è disponibile all’acquisto, anche online.

Offerta
Spare
Il libro di Harry in vendita anche online

Non è comunque solo l’ondata eccezionale di maltempo a minacciare Harry e di riflesso sua moglie Meghan Markle. Infatti, il secondogenito di Carlo e Diana è arrivato con una scorta armata al The Late Show a New York per l’ennesima intervista bomba sul suo libro, Spare. Ma procediamo con ordine.

Harry e Meghan Markle, evacuata Montecito dove hanno la loro villa

Il maltempo sta flagellando la California e tra le zone più colpite da una pioggia torrenziale c’è proprio Montecito, dove Harry e Meghan hanno comprato casa quando si sono trasferiti negli USA. Il prestigioso villaggio, abitato da star del cinema, magnati e vip di vario genere, è stato evacuato per precauzione. Il rischio frane infatti è elevato a causa delle precipitazioni eccezionali.

Ellen DeGeneres, nota presentatrice che abita anche lei a Montecito, ha condiviso un video sui social con cui si è detta particolarmente allarmata perché le strade del paese si sono trasformate in fiumi di fango. Ma sono diverse le celeb costrette a lasciare le loro abitazioni nella zona. Solo per fare alcuni nomi, Rob Lowe, Larry David, Gwyneth Paltrow e Katy Perry. Dunque, quasi certamente anche Harry e Meghan sono stati allertati per il rischio inondazione, anche se non è chiaro se al momento dell’allarme si trovavano nella loro villa.

Harry, il giorno di Spare

Infatti, Harry è in questi giorni impegnato a promuovere la sua autobiografia, Spare, dove accusa suo padre Carlo di ogni possibile misfatto nei suoi confronti, dichiara di aver avuto paura di Camilla e fa un ritratto impietoso di suo fratello William e di sua cognata Kate Middleton, accusata di essere stata gelosa della visibilità accordata a Meghan Markle. Non ha risparmiato nemmeno sua nonna, la Regina Elisabetta, contro la quale ha tuonato perché è rimasta in silenzio durante la riunione a Sandrigham in cui ha comunicato a Carlo e William di voler lasciare definitivamente la Monarchia.

Ovviamente fiumi di parole sono stati riservati anche alla madre Diana. Harry racconta di aver voluto ricostruire le dinamiche dell’incidente in cui Lady D ha perso la vita nel 1997. E punta il dito contro i paparazzi che ne avrebbero provocato la morte prematura. Ma pare che abbia usato toni di rimprovero nei confronti della madre.

È previsto che Spare, disponibile dal 10 gennaio, venda milioni di copie. Ma alla fine questo libro si è dimostrato un colossale fallimento dal punto di vista umano. Dalle pagine emergono solo rabbia e rancore di un Principe cadetto che ha da sempre sofferto la sua posizione di secondo piano e adesso che ha perso ogni freno inibitore non fa che riversare veleno sulle persone che lo hanno ferito. Oltre a questo però non si trova altro. Harry sembra del tutto privo di personalità, di carattere, dimostrandosi infondo del tutto dipendente da Carlo e da William, ossia da quelle persone che odia tanto.

Harry viaggia con la scorta armata

I suoi attacchi alla Famiglia Reale gli hanno attirato numerose critiche, tanto che Harry ha pensato di aver bisogno di una scorta armata. Così è arrivato a New York per l’intervista con Stephen Colbert che aveva come scopo la promozione di Spare, con delle guardie del corpo dotata di una cassetta di sicurezza Glock, usata per trasportare pistola e munizioni.

Harry Glock box guardia del corpo
Fonte: IPA
La guardia del corpo di Harry con la Glock box per la pistola

Da quando si è dimesso da membro senior della Famiglia Reale, Harry è diventato quasi ossessionato dal problema della sicurezza. Più volte ha detto di sentirsi vulnerabile. Ha anche intrapreso un’azione legale contro le autorità britanniche dopo che gli era stato impedito per legge di avere guardie armate private con sé nel paese.