Charlene di Monaco, la Principessa (segreta) di Montecarlo è un’altra

Charlene di Monaco è a rischio: una Principessa più potente di lei domina il Palazzo e anche suo marito Alberto

Dopo la malattia Charlene di Monaco ha sicuramente fatto molti passi avanti per riconsolidare il suo potere a Palazzo. Ma non basta. C’è un’altra Principessa che agisce nell’ombra e minaccia seriamente la moglie di Alberto che sta rischiando di perdere tutto.

Charlene di Monaco rinata, ma non basta

Nelle ultime uscite pubbliche Charlene di Monaco sembra rinata. Non solo è tornata in forma e ha ripreso peso dopo la lunghissima e difficile convalescenza a seguito di una grave infezione che l’ha colpita l’anno scorso a naso, gola e orecchie, ma addirittura sorride. L’abbiamo vista improvvisarsi guida turistica per mostrare alcune stanze del Palazzo recentemente ristrutturate, ha rivelato il suo lato tenere durante la visita al reparto di maternità dell’ospedale Principessa Grace e ha incantato con l’abito giallo gli ospiti di una casa di riposo.

Insomma, Charlene sembra davvero una persona serena. Dopo il Gala della Croce Rossa è cambiata e anche il suo atteggiamento verso Alberto si è fatto più caloroso, tanto che si vocifera che la coppia abbia in progetto un terzo figlio e abbia già avviato le pratiche di adozione.

Charlene di Monaco, lotta di potere con Carolina

Il Gala della Croce Rossa è uno degli eventi più importanti per il Principato ed è stato per Charlene, che è vicepresidente dell’associazione monegasca, un trionfo soprattutto nei confronti della sua rivale più pericolosa, Carolina di Monaco, la sorella di Alberto.

Le due donne non si sono mai capite fino infondo e non sono mai entrate in sintonia. Charlene è gelosa della Principessa di Hannover e Carolina non si fida della cognata che resta per lei un enigma. Ma i contrasti tra loro non sono solo caratteriali, qui c’è in gioco il controllo sul Palazzo.

Charlene di Monaco, chi lavora contro di lei

Fino all’arrivo di Charlene nel 2011, la Première Dame di Montecarlo era indiscutibilmente Carolina di Monaco che ha in un certo senso preso il posto di sua madre, Grace Kelly, tragicamente scomparsa nel 1982. Alberto si è sempre fidato della sorella e si è lasciato guidare spesso da lei. Carolina è l’essenza di Montecarlo, il suo glamour, la sua classe, il suo stile sono l’emblema del Principato e molti si riconoscono in lei. Questo è un punto che gioca a suo favore rispetto a Charlene che viene da un Paese lontano, lo Zimbabwe, e ha dovuto acquisire il modo di vivere di Monaco.

Carolina ha poi un altro grande vantaggio dalla sua: infonde sicurezza. Quando è al fianco di suo fratello Alberto, tutto sembra andare per il meglio. Lei è una certezza, una colonna portante del Palazzo, ed è sinonimo di stabilità e continuità, nonostante anche la sua vita privata sia stata segnata da turbolenze, tragedie come la morte del marito Andrea Casiraghi e matrimoni sbagliati. Anche l’ultimo con Ernst di Hannover è stato un fallimento, ma lei ha giocato la carta dell’equilibrio: vite separate ma niente divorzio e gli interessi di entrambi sono tutelati.

Al contrario, Alberto è da sempre circondato da gossip feroci e con l’arrivo di Charlene non è cambiato nulla, anzi se possibile sono aumentati. Lei che fugge poco prima delle nozze, lei che è sempre triste, lei che ha difficoltà a restare incinta, lei che deve accettare la presenza dei figli illegittimi del marito e pure delle sue ex amanti, come Nicole Coste. E malgrado le dimostrazioni di affetto in pubblico, Alberto molte volte sembra goffo e gelido verso la moglie. Un unione così, che sembra essere sempre sull’orlo della crisi definitiva, non dà sicurezza ai sudditi che in questo senso spesso preferiscono Carolina a Charlene.

E così l’autorevolezza e il consenso di Carolina crescono e lei agisce più o meno consapevolmente e tesse le trame del potere a Palazzo. Una situazione che si è andata consolidando soprattutto nel 2021 quando Charlene è uscita dai giochi a causa della malattia che l’ha costretta a mesi di lontananza da Alberto e dalla Rocca.