Se scappi da te stessa pagherai un prezzo troppo alto un giorno

A volte la paura di ascoltare le nostre emozioni è così tanta che preferiamo scappare da tutto ciò che è sconosciuto. Ma questo è un errore che non dovremmo mai commettere

Lo abbiamo fatto tutte, almeno una volta nella vita. Siamo scappate da qualcuno o da qualcosa per i motivi più disparati. A volte ci siamo pentite di questa scelta, altre volte, invece, abbiamo capito che quella di correre via era l’unica soluzione per salvarci da un disastro emotivo che non avrebbe fatto sconti.

Scappare ogni tanto va bene, del resto questo è un istinto primordiale che ci porta ad allontanarci da tutte quelle situazioni che non ci fanno sentire al sicuro.

Ma se c’è una cosa che non dobbiamo mai fare è quella di scappare da noi stesse, dalla voce delle nostre emozioni, dai sentimenti e dalle difficoltà, dalle responsabilità che dobbiamo assumerci per cambiare e migliorare la nostra vita.

Non fuggire da te stessa

I cambiamenti, gli imprevisti e gli ostacoli fanno parte della vita. E questi possono verificarsi in qualsiasi momento, sia dentro che fuori di noi. Averne paura è normale, perché sono proprio queste situazioni a costringerci a camminare su quei sentieri impervi dai quali ci eravamo tenute a debita distanza.

Ma a volte, la paura è così tanta, che preferiamo scappare da tutto ciò che ci è sconosciuto piuttosto che affrontarlo. E questo è un errore troppo grande che nessuna di noi dovrebbe mai commettere.

Lo facciamo perché non sappiamo cosa ci aspetta, e allora preferiamo rintanarci in quella rassicurante comfort zone che ci fa sentire al sicuro. Lo facciamo anche perché siamo spaventate da tutto ciò che non possiamo controllare e non possiamo gestire. Perché non eravamo pronte ad affrontare qualcosa che non conoscevamo e che non avevamo previsto.

Lo facciamo quando i cambiamenti all’esterno sono troppo ingombranti e anche quando mettiamo a tacere tutto ciò che viene da dentro, rinunciando così alla possibilità di cogliere tutte le opportunità che la vita ha riservato per noi.

Scappiamo da noi stesse perché abbiamo vissuto per tanto tempo nella menzogna, perché ci siamo convinte che così saremo state al sicuro da tutti e da tutto. Ma in questo modo non facciamo altro che diventare le vittime di noi stesse, le prigioniere di una gabbia che abbiamo costruito e che rischia di tenerci intrappolate per la vita.

Come smettere di scappare

Scappare da noi stesse, dalle responsabilità che abbiamo nei confronti della nostra stessa vita, non serve a niente. Perché prima o poi le conseguenze delle nostre azioni ci presenteranno il conto. Lo faranno fuori, quando le nostre convinzioni inizieranno a vacillare, e lo faranno dentro quanto le grida delle nostre emozioni saranno così forti da stordirci.

Ecco perché fuggire da noi stesse non serve a niente. Ecco perché convincerci che va tutto bene, quando non è vero, non ci porterà da nessuna parte. Ma sopratutto ci allontanerà dalla felicità, dai nostri sogni e dagli obiettivi.

Anche se fa paura dobbiamo affrontare quello che ci aspetta. Dobbiamo metterci all’ascolto della nostra voce interiore e delle emozioni che la dominano, anche se sono intense, anche se ci terrorizzano. Lasciamoci guidare da tutto ciò che abbiamo dentro, e da quello che vediamo fuori, e smettiamola di mettere a tacere i nostri veri sentimenti.

È nostro il diritto e il dovere di affrontare la vita, gli ostacoli e i problemi. Solo facendolo possiamo crescere, migliore ed evolverci. Solo così possiamo fare nostra la libertà di decidere chi vogliamo essere.