Luna Berlusconi, la nipotina anticonformista di Silvio. Foto

Luna Berlusconi, si sappia, per quella sua inclinazione alla ribellione ispira una simpatia umana inevitabile. Quel suo anticonformismo leggero, il sorriso aperto si combinano con disinvoltura a tatuaggi, fidanzati, mariti, politica (indiretta) e un ruolo di responsabilità nella società che edita Il Giornale.

Una, nessuna e centomila: Luna proietta un’immagine pubblica in dissonanza rispetto ai più celebri cugini. Concede interviste, lancia prodotti, presenzia eventi e non si nasconde neanche quando si dedica allo shopping. Uno stile ribelle che rende la nipotina (pare prediletta) di Silvio Berlusconi un personaggio che sebbene non abbia conquistato copertine e servizi al pari della cuginetta Barbara, l’abbia resa protagonista del sistema milanese e della rinascita di Forza Italia.

Recentissima l’indiscrezione (poi confermata) che vuole il suo secondo marito, l’attore Edoardo Sylos Labini investito del ruolo di responsabile cultura del partito di famiglia nell’operazione di restyling che potrebbe comprendere l’inclusione in lista proprio di BB, figlia primogenita di Silvio e di Veronica Lario.

Una candidatura alle europee che, ricordiamo, sarebbe stata declinata fermamente da Marina, alla guida della Mondadori, e da Pier Silvio, numero uno di Mediaset. Entrambi poco inclini a mischiare politica e azienda, hanno preferito circoscrivere la loro attività alle aziende di famiglia evitando di scendere in campo.

Invece Luna non teme le conseguenze della politica e del suo cognome: le implicazioni non l’hanno tenuta distante da Palazzo né dalla televisione. La sua società, «Due B» produce format tv per La5 e Deejay tv, come si legge dal suo curriculum su Linkedin, social professionale. Sì, perché Luna non disdegna né Linkedin, né Twitter. Anzi, dopo l’intervista rilasciata a Daria Bignardi a Le Invasioni ha risposto a cinguettii. La sua attitudine al pubblico si legge nel sorriso aperto, nella disponibilità a rispondere, alla capacità interlocutoria che no manca e che non le mancherà visto il clan di appartenenza.

Una identità forte che, come ricordato dalla stessa Luna, è stata costellata da fasi di autentica ribellione: tatuaggi, studi, amori e figli. Coniugata Sylos Sabini, la Berlusconi ha legato il cognome a quella di una celebre famiglia di intellettuali notoriamente collocati sul fronte opposto. Un tema su cui hanno stuzzicato in diversi Luna. Ma lei non se ne cura, avendo sposato la pecora nera: "Dei suoi parenti alla lontana non ne ho conosciuto manco uno, ora che c’è nostra figlia Luce, una mezzosangue, non so quanto son contenti", aveva risposto alle Invasioni. Visto l’epilogo, aveva ragione.

 

Luna Berlusconi, la nipotina anticonformista di Silvio. Foto