Il diabete gestazionale: cos’è e come si cura

Durante la gravidanza, la donna deve prestare particolare attenzione alla propria salute ed è importante effettuare tutte le analisi e gli esami di controllo per escludere l’insorgere di patologie legate al periodo gestazionale. Fra queste, non va sottovalutato il diabete gestazionale, una forma di diabete che può comparire durante la gravidanza, in particolare negli ultimi 2 trimestri.

Quali sono le cause? La placenta nella sua attività produce un ormone (l’ormone lattogeno placentare) che va a influire sulla produzione di insulina, riducendone le quantità. L’insulina è quell’ormone prodotto dal pancreas che permette agli zuccheri di entrare nel sangue. Quindi, se la produzione di insulina diminuisce, la glicemia aumenta e insorge il diabete gestazionale.

Quali sono i rischi che comporta? Questa situazione incide molto sul metabolismo della gravida e, nel peggiore dei casi, possono verificarsi persino aborti, morti premature in utero, parti prematuri e aumenta sensibilmente il rischio di malformazioni nel feto.

Come si riconosce? Il problema principale è che non dà sintomi particolari e la gravida tende a non accorgersene. Per individuarlo in tempo, esistono però dei test di screening molto semplici che si effettuano tramite controllo della glicemia per mezzo di un normale prelievo intorno alla 26° settimana.

Come si cura? Il trattamento in caso di diabete è innanzitutto dietetico: si cerca di equilibrare la dieta riducendo gli zuccheri e aumentando l’attività fisica. Se questo non è sufficiente si passa all’insulina e la paziente viene seguita da un centro antidiabetico.

Quando si guarisce? Il diabete gestazionale scompare circa uno o due mesi dopo il parto. La donna che ne ha sofferto, però, ha mostrato una predisposizione a sviluppare una forma di diabete in età avanzata ed è quindi importante che segua uno stile di vita di un certo tipo per evitare di incorrere nuovamente in questa patologia. Basterà curare l’alimentazione e fare attività fisica: mezz’ora o un’ora di passeggiata al giorno a ritmo un po’ più sostenuto sono sufficienti.

Fonte:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il diabete gestazionale: cos’è e come si cura