Costumi assorbenti: in spiaggia anche con il ciclo

Mestruazioni in vacanza? Provate i costumi assorbenti per andare in spiaggia o in piscina anche con il ciclo

Foto di Tatiana Maselli

Tatiana Maselli

Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere

Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Cosa sono, pro e contro

Abbiamo programmato una giornata al mare o in piscina e puntualmente arriva il ciclo. Niente paura: con i costumi assorbenti si può andare in spiaggia senza problemi. I costumi assorbenti sono prodotti presenti sul mercato da qualche anno, che consentono di godersi il mare e la piscina anche durante il ciclo. Si tratta di prodotti dall’aspetto simile ai normali costumi da bagno, dotati però di potere assorbente. Dall’esterno sono dunque costumi normali ma a differenza di questi ultimi permettono di tuffarsi e nuotare nell’acqua anche se si hanno le mestruazioni.

I vantaggi dei costumi assorbenti sono tantissimi. Innanzitutto, oltre a permettere di andare al mare anche con il ciclo, consentono di ridurre il consumo di assorbenti usa e getta, interni ed esterni. Si tratta quindi di un prodotto ecologico, poiché lavabili e riutilizzabili come un qualsiasi costume da bagno. Poiché chi produce questi innovativi costumi da bagno, lo fa spesso per proporre alternative sostenibili, di norma i costumi da bagno assorbenti sono realizzati con tessuti naturali, privi di plastica. Altro vantaggio dei costumi assorbenti è che, rispetto alle coppette mestruali o ad altre protezioni ecologiche per il ciclo, sono meno invasivi, perché si indossano come normali slip da bagno.

I contro principali dei costumi assorbenti sono invece rappresentati dalla reperibilità non sempre semplice e dal prezzo, purtroppo un po’ elevato. Se gli slip mestruali oggi si trovano con una certa facilità e a costi abbastanza contenuti, non si può ancora dire la stessa cosa dei costumi assorbenti; molte aziende produttrici sono infatti estere e i prezzi sono in genere superiori a 50 euro. Spulciando con cura in rete è comunque possibile trovare bikini e costumi interi assorbenti a prezzi contenuti. Oltre a valutare qualità e prezzo, attenzione anche alle caratteristiche del costume, perché non tutti gli slip da bagno assorbenti consentono di immergersi in acqua, mentre altri garantiscono un’ottima tenuta anche durante il nuoto.

Come sono fatti

I costumi assorbenti funzionano grazie a un tessuto assorbente multistrato, in grado di assorbire il flusso mestruale senza rigonfiarsi. In pratica, la tecnologia di questi costumi è del tutto simile a quella sfruttata dagli slip assorbenti, le mutandine per il ciclo mestruale che assorbono il flusso senza bisogno di indossare altre protezioni.

Una volta indossato, il costume assorbente si adatta alla forma del corpo e assorbe molto velocemente, trattenendo il flusso mestruale in modo molto efficace. La capacità di un costume assorbente è pari a circa due o tre tamponi, in base all’intensità del ciclo mestruale.

Lo speciale tessuto non lascia percepire odori sgradevoli ed è posizionato solo nella zona a contatto con le parti intime estendendosi nella zona anteriore e posteriore in modo da garantire l’assenza di perdite in ogni direzione, anche lateralmente. Il tessuto non assorbente è invece identico a quello di un normale costume da bagno.

Nonostante la loro capacità assorbente, i costumi per il ciclo non assorbono i liquidi, quindi molti modelli consentono di tuffarsi in acqua e nuotare. Oggi sul mercato si trovano costumi assorbenti in vari colori, taglie e modelli, sia bikini sia interi con slip a culotte o a mutandina, in versione classico o anche con i laccetti, per adattarsi a fluttuazioni del peso nel tempo.

Come si usano

I costumi assorbenti si indossano come dei normali costumi da bagno. Poiché il loro potere assorbente è molto elevato e il flusso viene trattenuto rapidamente, non è necessario usare contemporaneamente coppette mestruali o tamponi, ma nulla vieta di utilizzare i costumi assorbenti proprio per ridurre il rischio di perdite da parte di altre protezioni. Chi ha un flusso molto intenso e teme perdite imbarazzanti indossando tamponi e coppette, può quindi usare i costumi assorbenti per non correre rischi.

Per quanto riguarda la durata, di norma i costumi assorbenti riescono a trattenere l’equivalente di due o tre tamponi, ma la capacità assorbente varia in relazione all’intensità del flusso e al giorno del ciclo mestruale. Se usate già gli slip assorbenti per il ciclo avrete un’idea di quando cambiare il costume; in alternativa, potete fare delle prove a casa prima di testare il costume al mare o in piscina o in altre situazioni.

I costumi da bagno assorbenti si lavano normalmente a mano o in lavatrice, usando solo il detersivo e non l’ammorbidente. La temperatura di lavaggio in genere non supera i 30°C, ma per sapere come lavare il costume assorbente è sempre meglio fare riferimento alle indicazioni fornite dal produttore in etichetta. Dopo il bagno o dopo il lavaggio i costumi assorbenti asciugano in fretta, lasciandoli semplicemente all’aria aperta. È comunque consigliabile averne più di uno per avere più cambi.