Marisa Rodano, la storia di una donna coraggiosa

Una vita di battaglie per le donne, per il Paese e per tutti noi. Grazie Marisa per quello che hai fatto e per quello che sei

C’era una volta, un secolo fa, una piccola donna, apparentemente come le altre, venuta al mondo a Roma il 21 gennaio 1921. Nessuno poteva immaginare che quella bambina avrebbe cambiato la storia del nostro Paese e di tutte le donne, diventando un punto di riferimento per le affermazioni della parità e per la libertà dal fascismo.

Marisa Rodano è la donna che combatte da decenni le più grandi e importanti battaglie per l’Italia e lo fa con discrezione e autorità, lo fa con coraggio e dignità, senza remore alcune, perché tutto quello che dice è giusto, onesto e autentico. Ha quasi 100 anni la donna che ha fatto la storia, un esempio per l’universo femminile intero e non solo, lei che ancora oggi presiede agli incontri per capire a che punto è la legislazione nel nostro Paese.

Ancora lei che ha aperto le porte della sua casa, per non chiuderle mai, a incontri e riunioni con altre donne per far sì che le leggi e la nostra Costituzione non lascino mai le donne indietro. Lei che, comunista, non ha avuto paura del fascismo, ponendosi in prima linea nella Resistenza a Roma, sempre lei che ha ricoperto il ruolo di vicepresidente della Camera dei Deputati, fino ad allora destinato a soli uomini.

E la sua biografia potrebbe, e lo fa, riempire gli annali della storia del nostro Paese intero. Maria Lisa Cinciari Rodano, conosciuta come Marisa è oggi una politica italiana, esponente del Partito Comunista, deputata, senatrice e parlamentare europea. La sua foto è presente in quella grande galleria di Montecitorio che celebra le donne che hanno fatto la storia.

Perché lei l’ha fatta, diventando la prima donna italiana a essere eletta nella carica di vice presidente della Camera dei Deputati, ed è stata sempre lei a presidiare la Commissione d’inchiesta del Parlamento Europeo sulla situazione delle donne in Europa, perché la parità dei sessi e le differenze di genere erano, e sono ancora oggi, un cancro della società da combattere e estirpare. È una delle fondatrici e presidente nazionale dell’Unione donne italiane, Udi, è il simbolo femminile della nostra Repubblica.

E ancora prima, Marisa è stata la donna che arrestata per attività contro il fascismo nel maggio del 1943, una partigiana guidata dall’intento di liberare un Paese dalla morsa della dittatura. Tantissimi i ruoli e gli incarichi italiani e internazionali ricoperti, tutti legati dallo stesso fil rouge, Marisa Rodano è, e sempre sarà, dalla parte delle donne.

Marisa Rodano

Marisa Rodano, foto ANSA

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Marisa Rodano, la storia di una donna coraggiosa