Kate Winslet: l’eroina del body positive che ci piace

"Ho imparato ad accettare i miei difetti, a non chiedere scusa per quello che sono. Ho scavato in profondità e ho deciso che semplicemente non li avrei ascoltati quando mi dicevano che il mio corpo non andava bene"

Kate Winslet ci piace per tanti motivi. L’attrice britannica, protagonista del colossal romantico di carattere storico Titanic, ha appassionato un’intera generazione non solo vestendo i panni di Rose nella romantica e struggente storia d’amore con Jack, ma mostrando il suo talento e la sua semplicità in diverse occasioni, quelle che l’hanno vista affermarsi nel mondo di Hollywood.

Nonostante la sua carriera stellare, che l’ha portata a ricevere complessivamente sette candidature agli Oscar, cinque Golden Globe e tre Premi BAFTA, l’attrice è rimasta fedele ai suoi valori e alle sue umili origini aprendosi, mostrandosi e raccontandosi al pubblico e ai fan con generosa autenticità.

Sì, ci piace per questo Kate Winslet. Ma ci piace anche perché grazie ai suoi discorsi, spontanei e genuini, si è trasformata in un’eroina del body positive. Una paladina delle donne e per le donne che insegna ad amarsi e ad accettarsi, e a sentirsi bene con il proprio corpo.

I messaggi di accettazione

“Ho imparato ad accettare i miei difetti, a non chiedere scusa per quello che sono” – ha dichiarato l’attrice durante un discorso tenuto in occasione del We Day nel 2017 – “Ho scavato in profondità e ho deciso che semplicemente non li avrei ascoltati quando mi dicevano che il mio corpo non andava bene. Questa è quella che sono, la mia vera me stessa, Kate da Reading».

E Kate da Reading lo è stata anche quando tutti i registi volevano lavorare con lei, anche quando le orde di fan l’applaudivano per le sue meravigliose interpretazioni. L’attrice britannica non è mai cambiata, neanche quando gli standard di bellezza omologata si imponevano prepotentemente nello star system così come nella società. Kate era sempre Kate, con la sua semplicità, con i suoi difetti, con la sua imperfetta e bellissima unicità.

Negli anni la Rose di Titanic si è trasformata in un esempio per tutte le donne, in un modello di positività e di accettazione che tutte dovremmo seguire. I chili in più così come i difetti non sono un problema quando si sceglie di stare bene con il proprio corpo. E Kate Winslet ha fatto questa scelta già da anni disinteressandosi delle pressioni della società e di tutti quei discorsi che ruotano intorno al raggiungimento della perfezione. Come lei stessa ha dichiarato, in un’intervista al Tonight Show di Jimmy Fallon nel 2017, il peso non è un problema. Kate le bilance neanche le usa più, e va benissimo così.

“Abbracciate i vostri difetti”

È tornata a parlare del peso, dei difetti e dell’accettazione, Kate Winslet, in diverse occasioni. In occasione del WE Day Uk del 2020, per esempio, l’attrice ha scelto di raccontare anche il suo passato da vittima di bullismo.

Veniva presa in giro dai suoi compagni di classe per il suo sogno di diventare attrice. Per loro non era all’altezza di quel ruolo, perché era troppo grassa, perché era imperfetta. Anche dopo i primi successi, però, la stampa non smetteva di parlare del suo peso, o delle sue forme sinuose. Eppure lei non si è arresa e, anzi, ha trovato il modo di accettarsi e ha realizzato tutti i suoi desideri, diventando una delle attrici più talentuose e richieste del mondo.

“Abbracciate i vostri difetti e non scusatevi mai per ciò che siete” – ha dichiarato l’attrice – “Dovete essere indistruttibili. Non perdete la vostra autostima, non rinunciate ai vostri sogni. Sono stata vittima di bullismo a scuola. Mi prendevano in giro e finivo spesso chiusa dentro un armadio. Da lì li sentivo ridere di me. Ho combattuto. Ho dovuto ignorare i commenti negativi. Ho dovuto credere in me stessa. Ho dovuto scegliere se andare oltre, e ho dovuto lavorare sodo. Bisogna essere inossidabili per fare ciò che ci piace, e credere che ne valga sempre la pena. A volte questa è la parte più difficile”.