Noi che avevamo il poster di Axl Rose in cameretta

Axl Rose, l'angelo ribelle e frontman dei Guns N' Roses che tanto abbiamo amato da ragazzine

Ogni tanto capita di vederlo ancora giro, in tv o sul web s’intende, a volte, sfogliando le riviste di nicchia possiamo rileggere la sua storia e quella del suo successo, accompagnata da qualche vecchia foto dove si vede lui, con quell’aspetto dal fascino indiscutibile di un angelo ribelle.

Certo, ora le sue performance sono cambiate, così come lo è il suo aspetto che dimostra i quasi sessant’anni del cantante. Eppure, a lui, a Axl Rose, va il merito di essere stato il nostro amore proibito negli anni dell’adolescenza. Del resto, quando ci sembrava che tutto il mondo ci desse contro, ci bastava chiuderci nella nostra cameretta, guardare il il poster di Axl Rose, mettere su la cassetta dei Guns N’ Roses per sentirci subito meglio.

A quei tempi il principe azzurro non lo volevamo di certo, no. Noi volevamo quell’angelo ribelle dalla voce graffiante e dotata di un’estensione incredibile. E sapevamo tutto di lui: la sua terribile infanzia, i suoi amori, i rapporti d’amicizia e ogni dettaglio sulla nascita della band dei Guns N’ Roses.

axl roses

Axl Rose

William Bruce Rose, l’infanzia

Axl Rose, all’anagrafe William Bruce Rose, nasce a Lafayette, Indiana, il 6 febbraio del 1962. La sua infanzia non è delle più semplici, suo padre abusa sessualmente di lui e lo abbandona all’età di due anni. Sua madre, Sharon, si risposa con Stephen L. Bailey che diventerà il patrigno di Axl. Ma le cose non vanno come dovrebbero, Stephen è un uomo autoritario e violento, nonché un fanatico della chiesa pentecostale e non può accettare il carattere forte e ribelle di Axl, né tantomeno la sua passione per la musica.

L’adolescenza

William è un ribelle e la sua voglia di rivalsa trova terra fertile nella musica, l’unica cosa che gli interessa davvero. Quando a diciassette anni scopre di non essere figlio naturale del patrigno, decide di trasferirsi a Los Angeles, dove ritroverà il suo amico d’infanzia Jeff Isbel, che tutti conosciamo come Izzy Stradlin.

Gli anni ’80

La casa di Izzy è frequentata da artisti e musicisti, non ci vorrà poi molto affinché il futuro front man dei Guns metta insieme una band dal nome Hollywood Rose con Tracy Ulrich, il chitarrista Christopher Weber, Johnny Christ alla batteria e Rick Mars al basso.

Dopo pochi mesi, durante i quali la band si fa conoscere nei locali di Los Angeles, Axl a seguito di alcune discussioni con Chris lascerà la band e si unirà a quella di Tracii Guns, gli L.A. Guns. Anche questa formazione, però, si sfalderà e con l’arrivo di Slash nel 1985, la storica band rock Guns N’ Roses sarà formata.

Axl Rose of Guns N' Roses with Mick Jagger

Axl Rose con Mick Jagger

Il successo e il lento declino

Notata da Tom Zutaut, un agente dell’etichetta Geffen, la band incide nel 1987 il suo primo disco dal titolo Appetite For Destruction. I Guns N’ Roses scalano le classifiche internazionali, riempiono i locali e sono chiamati ad aprire i concerti degli Aerosmith, degli Iron Maiden, dei Rolling Stones.

Sono gli anni in cui il frontman sposa la sua fidanzata storica, Erin Everly. Il loro matrimonio, però, durò solo un anno. Ritroveremo Axl successivamente, impegnato in una relazione di tre anni con la modella Stephanie Seymour.

Soldi e benessere però, in quegli anni, vanno a braccetto con alcol e droghe di cui i membri della band fanno abuso, a questi si aggiungono gli eccessi, le risse continue e gli arresti che fanno della band la più selvaggia nel panorama musicale. Se da una parte questo attirava le adolescenti, dall’altra l’approvazione dei fan veniva meno, complice l’arrivo di Kurt Cobain e del grunge sulla scena musicale.

Nel 1993, i Guns provano ad avvicinarsi al punk pubblicando un album di cover dal nome The Spaghetti Incident? che sarà accolto però dalla critica in maniera negativa. In quegli stessi anni i rapporto tra Axl e Slash si deteriorano e quest’ultimo lascerà la band.

Axl Rose oggi

Anche se quella non era la fine ufficiale dei Guns N’ Roses per tutti lo è stata. La conferma è arrivata quando, nel 2002, agli MTV Video Music Awards Axl si presenta ingrassato e con una voce che non assomigliava per niente a quella dell’angelo ribelle che tanto avevamo amato. Il suo tour è fallimentare, al punto tale che viene interrotto. Nella primavera del 2016 ritroviamo Axl Rose negli AC/DC per terminare il tour 2016 al posto di Brian Johnson.

axl rose

Axl Rose

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Noi che avevamo il poster di Axl Rose in cameretta