Come creare un’aiuola di sassi

Con l'arrivo della bella stagione torna la voglia di prendersi cura del giardino, spesso molto trascurato durante il periodo invernale. Se vuoi rendere speciale il giardino di casa, scopri come farlo in modo economico ottenendo un risultato straordinario.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Con l’arrivo della bella stagione torna la voglia di prendersi cura del giardino, spesso molto trascurato durante il periodo invernale. Se vuoi rendere speciale il giardino di casa, scopri come farlo in modo economico ottenendo un risultato straordinario.

Idee per creare delle aiuole con materiale economico

Per donare un tocco di colore e di stile al giardino non è necessario spendere una fortuna o affidarsi sempre a dei professionisti del settore.

In questi giorni di festa, approfittando delle belle giornate, ho deciso di dare una sistemata al mio giardino creando un’aiuola riciclando dei materiali che avevo già in casa.

Nel mio caso ho utilizzato, per creare la bordura dell’aiuola, dei grandi blocchi di sasso che facevano parte della mia casa e che giacevano in giardino da diversi anni a causa del loro peso.

Non tutti però hanno a disposizione il materiale che ho riciclato io, ma per fortuna puoi facilmente ottenere quello che ti serve procurandoti dei sassi di grandi dimensioni che andrai ad utilizzare per creare il bordo della tua aiuola: se non ne hai già in casa, puoi renderti disponibile a ritirarli gratuitamente pubblicando un annuncio sui vari mercatini presenti in rete. Sicuramente ci sarà qualcuno della tua zona che non vede l’ora di liberarsene!

Per creare la tua aiuola a costo 0 dovrai quindi procurarti dei sassi per realizzare il bordo, del terriccio (perfetto il compost di casa), delle piantine e delle corteccia decorativa (un sacco grande costa circa 6/8€).

A questo punto, dopo aver scelto l’area del giardino che vuoi decorare, inizia a posizionare i sassi per creare il bordo che andrà a delimitare la tua aiuola fai da te (vedi foto di esempio sottostante).

Dopo aver posizionato i sassi nella forma e nella grandezza che desideri, dovrai smuovere la terra che si trova all’interno ed eliminare le erbacce presenti. Infine aggiungi il concime o il terriccio ed inizia a posizionare le piantine che hai scelto di inserire al suo interno. La corteccia spargila solo alla fine del lavoro: oltre ad essere decorativa terrà lontane le erbacce e, con il tempo, si trasformerà in un ottimo “nutriente” per le piantine che avrai scelto.

Non è necessario acquistare subito tante piante per la tua aiuola: io, per esempio, ho utilizzato dei rametti di piante grasse che già avevo in casa e delle piantine che avevo in vaso un pò sofferenti. Potrai aggiungere altre piantine successivamente, magari facendoti regalare da qualche amica un rametto delle piantine che più ti piacciono.

Se invece vuoi riempire subito la tua aiuola, recati nella serra più vicina a te: avrai un’ampia scelta di piante e potrai approfittare dei consigli di un’esperto per scegliere gli abbinamenti.

Qualche piccolo consiglio: se scegli per la tua aiuola in una zona parzialmente in ombra, puoi aggiungere delle piante di grande effetto come le calle oppure le gerbere. Queste piante donano un tocco di colore ma necessitano di zone in ombra in quanto amano l’umidità mentre temono il sole diretto. La calla, se troverà il giusto ambiente, aumenterà ogni anno il suo volume fino a regalarti una fantastica aiuola colorata.

In alternativa puoi acquistare anche dei bulbi da fiore che, al giorno d’oggi, puoi trovare anche in tutti i supermercati a prezzi molto vantaggiosi.

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Come creare un’aiuola di sassi