Ciclamino

Pianta erbacea, perenne e cespugliosa. Si sviluppa da un tubero che emette radici nella parte basale e foglie e fiori nella parte alta. Le foglie cuoriformi sono verdi variegate, macchiate o striate d’argento. Ha fiori piccoli e profumati, semplici o doppi, con colori che variano dal bianco al rosa, dal violetto al porpora. Alcune sono rustiche, adatte a vivere all’aperto, altre da appartamento, purché abbiano un ambiente fresco e umido.

Descrizione

  • Famiglia – Primulaceae
  • Genere – Cyclamen raggruppa circa 20 specie
  • Nome botanico – Cyclamen persicum
  • Provenienza – Nord Africa e Asia minore
  • Sviluppo – Proporzionato alle dimensioni del tubero
  • Altezza – 40 cm
  • Difficoltà – Elevata
  • Periodo fioritura – Tra novembre e marzo, può fiorire anche per 3-4 anni

La manutenzione

  • Esposizione: Luminosa, evitate il sole diretto
  • Temperatura: Ideale 15 °C, minima 2 °C, massima 20 °C
  • Umidità: Elevata, aggiungete un sottovaso con ghiaia umida
  • Terriccio: Permeabile e torboso, misto a sabbia
  • Acqua: Abbondante durante il periodo vegetativo e in piena fioritura, 2 volte alla settimana; dopo, riducete a 1 volta la settimana, mantenendo umido il terriccio. Bagnate sempre dal basso per non inzuppare il tubero
  • Concimazione: Durante il periodo vegetativo, ogni 15 giorni, con un fertilizzante liquido aggiunto all’acqua di annaffiatura
  • Rinvasatura: Dopo la fioritura, solo se le radici hanno riempito completamente il vaso. Sceglietene uno piuttosto piccolo, fiorisce più copiosamente
  • Potatura: Eliminate solo fiori e foglie secche
  • Moltiplicazione: Per seme: tra luglio e settembre; per divisione del tubero: in tarda primavera, piantate le piantine alte 5 cm in vasetti di 7 cm; seguite la crescita adeguando di volta in volta le dimensioni del vaso, fino al definitivo di 15 cm di diametro

Il rimedio

Foglie scolorite, marciume su tubero e piccioli: troppa acqua. Se la pianta è nel suo periodo di riposo, tagliate le parti marce e cospargete con polvere di zolfo; se è in pieno periodo vegetativo, non si può fare nulla
Foglie gialle e accartocciate: poca acqua, troppo caldo o sole diretto. Annaffiate, mantenete umido il terriccio e spostate la pianta in luogo ombroso e fresco
Macchie scure sulle foglie: fungo che porta al disseccamento delle foglie. Utilizzate fungicidi specifici
Macchie biancastre sulle foglie: mal bianco. Trattate con fungicidi specifici

Il consiglio

Un buon metodo per fornire acqua al ciclamino è quello di versarla nel sottovaso e lasciare che la pianta la assorba direttamente; dopo circa un’ora, eliminate quella in eccesso

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ciclamino