Dieta, le migliori della settimana dal 26 luglio all’1 agosto

Perdere peso in fretta e ritrovare il buonumore: ecco gli obiettivi per questa estate, scopriamo come raggiungerli

Per alcuni le vacanze al mare sono già iniziate, per altri manca davvero poco: il denominatore comune? La voglia di trasgredire a tavola, senza perdersi in difficili diete e restrizioni mortificanti. Tuttavia, qualche piccolo suggerimento può aiutarci a rimanere in forma pur concedendoci alcuni sfizi, il modo migliore per ritrovare il buonumore.

Lo stress si combatte mangiando: non è un modo di dire, perché la nostra alimentazione influisce notevolmente sul delicato equilibrio ormonale che è alla base del benessere psicofisico. E se troppe rinunce ci mettono di cattivo umore, una buona dieta antistress è l’ideale per ritrovare il sorriso. Ne abbiamo parlato con la dott.ssa Francesca Beretta, biologa nutrizionista e autrice del libro Giù la pancia… su il morale, che ci ha rivelato alcuni consigli alimentari da adottare nei periodi più delicati della nostra vita.

Quando siamo particolarmente stressate, è bene evitare le sostanze neurostimolanti come il caffè e gli alimenti che, mediante il rilascio di alti livelli di istamina, possono aumentare l’infiammazione del corpo. Rientrano in quest’ultima categoria cibi quali pomodoro, salumi, formaggi, pizza, dolci e alimenti molto salati. Il lattosio potrebbe non essere una buona scelta, soprattutto per chi tende a soffrire di gonfiore intestinale. Via libera invece a frutta e verdura, legumi e cereali: essendo ricchi di fibre, sali minerali e vitamine, migliorano la digestione e aiutano a rimanere in forma.

Tra i nutrienti più importanti ai quali prestare attenzione quando siamo a dieta ci sono le proteine. Sono i “mattoncini” del nostro organismo, costituenti fondamentali dell’apparato muscolare: una carenza può portare a problemi quali debolezza, perdita di massa muscolare e addirittura deficit cognitivi. Per questo è fondamentale adottare un regime alimentare equilibrato, che preveda un’adeguata porzione di proteine, soprattutto dopo i 50 anni.

Ma quali sono gli alimenti ideali da portare in tavola? Il dott. Luca Avoledo, biologo e nutrizionista, nonché esperto in naturopatia presso la Clinica del Cibo di Milano, ha affrontato questo argomento, evidenziando i vari tipi di fonti proteiche tra cui possiamo attingere. Quelle di origine animale sono solitamente di maggior qualità, mentre quelle vegetali sono considerate di basso valore biologico. Le proteine non sono infatti presenti solamente in carne, pesce, uova, latte e derivati, bensì anche in legumi, frutta a guscio, semi, cereali e (in quantità minore) frutta e verdura.

Infine, con la dott.ssa Laura Giori, biologa nutrizionista, abbiamo parlato di dieta lampo. Si tratta di un regime alimentare ipocalorico che ci permette di perdere fino a 5 kg in una settimana, che prevede due diverse modalità: è possibile infatti consumare un solo alimento (o una sola categoria) per tutto il giorno, oppure adottare una dieta varia ed equilibrata. Fornendo all’organismo meno calorie di quante ne necessiti, dimagrire diventa molto più facile. Se poi affianchiamo questa alimentazione ad una sana attività fisica, raggiungere l’obiettivo non è più un miraggio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dal 26 luglio all’1 agosto