Smettere di fumare fa ingrassare?

5 consigli facili per non accumulare chili di troppo e ritrovare una piacevole sensazione di benessere

Luana Trumino Esperta di benessere

In Italia 1 donna su 4 consuma abitualmente sigarette. Quasi la metà, secondo l’ultimo report sul fumo diramato dall’Iss, fuma tra le 10 e le 20 sigarette al giorno. Dati allarmanti, perché “se non faremo nulla, fra vent’anni dovremo affrontare una vera e propria epidemia di tumore al pomone”, ha dichiarato Martina Chiara Garassino, ricercatrice dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro. Quando si fuma una sigaretta, infatti, nei polmoni si sprigionano più di 4000 sostanze nocive. Tra le più pericolose vi è sicuramente il catrame, che è una sostanza cancerogena. Inoltre, è utile sapere che il fumo può ridurre la fertilità della coppia. Senza contare che questa abitudine influisce sulla vita ormonale della donna e può anticipare di uno o due anni l’arrivo della menopausa, aumentando il rischio di osteoporosi, malattia che riduce la massa delle ossa e che predispone più facilmente alle fratture. 

Ma il peso sale su…

Spesso uno dei motivi che condiziona la donna che vuole smettere di fumare è il timore di ingrassare. Un aumento di peso di circa 2-3 kg è possibile, sostengono gli esperti dell’ISS e del Ministero della salute all’interno dell’opuscolo “Non fumare è la scelta migliore che puoi fare” nell’ambito del progetto Guadagnare Salute. Ma a fronte di questo rischio, tanti sono i vantaggi che non tardano ad arrivare:

  • Quando abbandoni la sigaretta, in poco tempo respiri meglio, il tuo corpo ritrova la giusta forma e il tuo aspetto migliora sensibilmente. 
  • Il viso appare più disteso e il colorito diventa più roseo, gli occhi sono più limpidi, si riducono le occhiaie e le borse palpebrali, l’alito è più fresco e i capelli appaiono più lucidi. 
  • Aumenta la resistenza fisica e migliora la prontezza di riflessi.
  • Si hanno una maggiore concentrazione e calma.
  • Si dorme meglio.
  • Diminuiscono notevolmente i rischi di patologie circolatorie, cardiache e il pericolo di ictus.
  • Dopo 10 anni, lo stato di salute è paragonabile a quello di chi non ha mai fumato.

Per non prendere peso…

Evitare di accumulare chili di troppo è possibile. Il primo passo è seguire un’alimentazione varia ed equilibrata, ridurre le porzioni di cibo, mangiare frutta e verdura 5 volte al giorno, bere molta acqua e limitare il consumo di alcol. Se ad un’alimentazione sana si associa poi un’attività fisica quotidiana – affermano gli esperti – sarà ancora più facile evitare di prendere peso. È per questo importante sfruttare ogni occasione per fare esercizio. Quello ideale? Una semplice camminata, ma anche andare in bicicletta, correre o ballare. Altri piccoli cambiamenti nello stile di vita, come preferire le scale all’ascensore, possono aiutare ulteriormente. Fare un po’ di movimento ogni giorno, inoltre, aiuta non solo a mantenere la forma fisica, ma migliora anche l’umore e favorisce le relazioni sociali. 

Cosa fare per smettere di fumare 

Certo, facile a dirlo, più difficile a farlo. Sappi però che smettere di fumare è possibile. Le prime 24 ore dall’ultima sigaretta sono le più problematiche e nei primi 4 giorni si possono avvertire i segnali di astinenza, ma è importante sapere che questi sintomi tendono ad attenuarsi già nella prima settimana. Se tuttavia non riesci a smettere di fumare da sola, puoi contare sul sostegno delle istituzioni: puoi rivolgerti al tuo medico di fiducia per decidere insieme il percorso più adatto oppure contattare i Centri anti-fumo presenti sul territorio. Ricorda che puoi anche chiamare il Telefono Verde contro il Fumo (TVF) 800.554.088!

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Smettere di fumare fa ingrassare?