Rimedi naturali contro l’arrossamento del cuoio capelluto

Il cuoio capelluto arrossato può essere un problema molto fastidioso: ecco come risolverlo

Inizia come fosse una piccola irritazione, arriva a prudere molto e diventa poi un vero e proprio disagio fisico ed estetico: il cuoio capelluto arrossato è una condizione che affligge molte donne e uomini, condizionato da varie cause e fattori. Ma quali sono le cause di una cute irritata? Cosa succede al cuoio capelluto arrossato, e quali sono i rimedi per evitare che ciò accada? Esploriamo insieme, in questo articolo di DiLei, come prendersi cura del cuoio capelluto arrossato e i rimedi naturali più efficaci.

Cuoio capelluto arrossato: cause principali

Tanti sono i fattori che portano ad avere un cuoio capelluto arrossato. Alcuni li abbiamo già visti precedentemente, ma andiamo ad approfondire i fattori esterni ed interni che possono scatenare tutto ciò. Tra i fattori esterni e più facilmente riconducibili ad un fastidio della cute, vi è l’utilizzo di shampoo aggressivi, abuso di tinte per capelli e decolorazioni, utilizzo di farmaci per la pelle, inquinamento o danni derivanti da spazzole non adatte alla sensibilità della cute. Come confermato anche dall’Istituto Humanitas, il cuoio capelluto arrossato potrebbe anche essere legato alla dermatite seborroica.

Rimedi naturali contro l’arrossamento del cuoio capelluto

Sensazione di irritazione, desquamazione della cute e bruciore: il cuoio capelluto arrossato è davvero un qualcosa di molto fastidioso. Non tutti sanno che, in effetti, questa parte della cute è davvero molto sensibile. Prendersi cura della cute irritata è fondamentale anche in via di prevenzione, e per rendere il cuoio capelluto sano e liscio. Le cause di questo fastidio sono molteplici: secchezza, stress, alimentazione errata e altri fattori che si declinano poi in forfora e desquamazione. Ma andiamo con ordine e vediamo insieme i rimedi naturali per il cuoio capelluto arrossato.

Prodotti per la cute sensibile

Sembra banale, eppure solo partendo da un’ottima haircare routine è possibile prevenire il fastidio di un cuoio capelluto arrossato. Lozioni lenitive, shampoo ristrutturante, balsami idratanti e fiale riequilibranti: anche il vostro parrucchiere saprò cosa consigliarvi in paese alla struttura del vostro capello e alle condizioni della vostra cute.

Rimedi di una volta

Ebbene sì, è possibile porre rimedio al cuoio capelluto arrossato e alla cute infiammata anche con rimedi fatti in casa. Un ottimo rimedio è quello di utilizzare oli essenziali alla lavanda, estratti di ortica e di salvia, e anche impacchi alla camomilla o applicazione di gel con aloe vera, estratto direttamente dalla pianta. Dal momento che sappiamo quanto lo stress incida su questo problema, cerchiamo di pratica yoga e meditazione tutti i giorni, o di fare attività che ci distraggano il più possibile. Anche olio di argan e olio di jojoba, emulsionati con un po’ d’acqua, risultano davvero efficaci contro il prurito. In erboristeria è possibile acquistare anche l’olio di iperico, un vero toccasana dalle proprietà cicatrizzanti ed emollienti da applicare quando si sente più bruciore o si percepisce maggiore secchezza del cuoio capelluto.

Massaggi

L’accumulo eccessivo di tossine, così come gli sbilanciamenti ormonali e il conseguente cuoio capelluto arrossato possono essere contrastanti anche da massaggi specifici. In particolare, massaggiando la cute con un gel all’aloe di cui abbiamo parlato prima, andremo a pulire la cute e a stimolare l’ossigenazione della stessa grazie al microcircolo che smaltirà le tossine in eccesso. Il massaggio va fatto massaggiando dal centro della testa e in senso circolare, partendo dalla radice fino ad arrivare alla nuca, facendo una leggera ma costante pressione con i polpastrelli.

Attenzione a lavare i capelli

Sembra un paradosso, eppure chi soffre di cuoio capelluto arrossato dovrebbe evitare di lavare spesso i capelli. Questa operazione, infatti, va ad indebolirli e ad irritarli eccessivamente: si deve cercare di non superare mai le 3 volte a settimana, anche se si pratica dello sport. Se il problema dovesse persistere a lungo, è bene consultare il proprio medico o dermatologo di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rimedi naturali contro l’arrossamento del cuoio capelluto