Reiki

Il Reiki ha le sue radici nel buddismo tibetano, è un antico e semplice metodo di cura tramite il tocco delle mani.
Il nome giapponese Reiki, letteralmente, indica la connessione tra "Rei" (l’energia vitale universale) e "Ki", l’espressione individuale di tale energia ("chi" dei cinesi, "prana" degli indiani, "libido" di S.Freud, "orgone" di W.Reich).

Tale energia in una persona sana ed equilibrata scorre liberamente ed armoniosamente in tutto il corpo, ma in seguito a fattori esterni o interni per lo più emotivi, può andare incontro a blocchi o vuoti, che a lungo andare possono somatizzare e trasformarsi in tensioni fisiche, contratture, spasmi, dolori, disfunzioni di organi, malattie.

Reiki, potenziando e armonizzando la circolazione energetica sia a livello fisico che emotivo e mentale, porta ad un rilassamento profondo, facilita lo scioglimento dei blocchi energetici e stimola i naturali processi di guarigione del nostro organismo.

Come tecnica manuale Reiki si può collocare tra le più efficaci tecniche di distensione e di rilassamento, pari al massaggio ayurvedico e a certi tipi di riflessologia plantare, inoltre facilita la produzione spontanea di materiale immaginativo collegato alle sensazioni e alle percezioni corporee mobilizzando le emozioni radicate nel somatico e favorisce la presa di coscienza del proprio corpo tramite l’attenzione sulle sensazioni collegate ai punti di contatto delle mani e pertanto tende a ricostituire una corretta percezione della propria immagine corporea.

Reiki