Fumare non è più di moda: anche i vip smettono

Non sono solo i divieti a convincere sempre più persone a rinunciare al vizio del fumo, ma anche la crescente attenzione verso la salute e la cura di sé.

“Sappiamo che dal punto di vista neurobiologico il cervello predilige la gratificazione immediata data dalla nicotina che agisce come una vera e propria droga rispetto al pericolo di un danno futuro che attiene alla sfera razionale” spiega Johann Rossi Mason, co-autrice del libro “101 motivi per non fumare” edito da Guerini e Associati “ma una motivazione forte permette di prendere una decisione e portarla avanti".

Il libro ci ricorda che non esiste solo la sigaretta, ma anche pipa, sigaro e tabacco da masticare, non meno dannosi. Ci sono poi vari tipi di fumatori: il ribelle che si dà al vizio del fumo proprio perché fa male, lo stressato, che fuma per alleviare la tensione, fino ad arrivare al serial quitter, per il quale ogni sigaretta è sempre l’ultima.

Quanto al metodo per smettere di fumare, non ne esiste uno migliore di un altro, ma esiste un metodo adatto per ogni tipo di personalità. Per alcuni può andar bene smettere improvvisamente da un giorno all’altro, come per altri possono funzionare le gomme alla nicotina, l’agopuntura o un percorso di disassuefazione da un Centro Antifumo. I dati evidenziano che chi si affida a un programma che preveda anche un sostegno medico e psicologico presenta una minore probabilità di ricadute.

Tra i vip intanto si è diffusa una sorta di crociata contro il fumo. “Si tratta di persone che investono molto su bellezza, benessere e salute. Attori, cantanti, modelle guadagnano con performances fisiche e quindi prendono decisioni che preservino questo patrimonio naturale", spiega il dottor Fabio Beatrice, Primario Otorino all’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino.
Ad esempio, una modella che fuma avrà una pelle meno luminosa, opaca e con rughe precoci anche profonde.
"L’azione del fumo è sommatoria ed è un ossidante cellulare alla stregua del sole, le donne belle lo sanno", continua il dottor Beatrice. "Per ciò che riguarda i cantanti il danno è ancora più evidente: il fumo ha un effetto negativo sulle corde vocali, sulla capacità respiratoria e porta alla lunga ad una voce caratteristica, profonda, roca e maschile chiamata Edema di Reinke. Riconosco a metri di distanza la voce di un fumatore, anche giovane”.

La lista dei personaggi famosi che hanno smesso di fumare è ultimamente sempre più lungo: tra gli attori italiani Sergio Castellitto e Virna Lisi, tra quelli stranieri Ben Affleck, Daniel Radcliffe, Jennifer Aniston e Drew Barrymore. Tra i cantanti hanno smesso Claudio Baglioni, Nek e Alessandra Amoroso mentre oltreoceano hanno rinunciato Robbie WilliamsAdele. Anche molti politici hanno detto addio alla sigaretta, tra i quali Gianfranco Fini e Giorgia Meloni.

Fumare non è più di moda: anche i vip smettono