La dieta della mozzarella: quando e quanto mangiarne per dimagrire

La dieta della mozzarella è l'ideale per perdere sino a 4 kg in poche settimane, consumando uno dei latticini più amati di sempre

Buona, sana e light, la mozzarella è la regina di una dieta perfetta per perdere peso senza alzarsi da tavola affamati.

La mozzarella è uno fra i latticini che tutto il mondo ci invidia e che, molto spesso, viene eliminata dall’alimentazione di chi vuole dimagrire perché considerata grassa. In realtà si tratta di un cibo leggero e che può aiutarci a perdere sino a 3-4 kg in poche settimane. L’importante è imparare a scegliere la mozzarella giusta fra quelle che si trovano sul mercato.

La mozzarella migliore per chi vuole dimagrire è senza dubbio quella vaccina, molto meno calorica rispetto a quella di bufala. Contiene infatti 253 kcal ogni 100 grammi ed è l’ideale per fare il pieno di proteine e calcio. Questo formaggio, a differenza di quanto si pensa, ha pochissimo colesterolo, mentre presenta moltissimo fosforo. Non solo: la mozzarella è ottima per fare il pieno di vitamine e sali minerali essenziali per il nostro benessere.

Come funziona la dieta della mozzarella? Questo regime alimentare prevede di consumare a pranzo o a cena questo formaggio, accompagnato da una porzione di verdure. L’importante è non esagerare con le quantità, scegliete la forma che preferite – dalla treccia ai bocconcini – ma non consumate mai più di 50 grammi di mozzarella a pasto. Inserita in una dieta ipocalorica da 1300 kcal, questo alimento vi aiuterà a dimagrire con gusto.

Potete usare la mozzarella per preparare tanti piatti golosi, sfruttando la vostra fantasia e abbinandola agli alimenti che vi piacciono di più. Ad esempio potete provare le zucchine ripiene con mozzarella, gli spiedini di mozzarella e verdure croccanti, le rondelle di mozzarella con spinaci oppure i peperoni al forno con la mozzarella filante.

A colazione assaporate uno yogurt magro, una macedonia di frutta e tè verde. A pranzo optate per una caprese fresca e leggera, condita con un filo d’olio extravergine d’oliva, basilico ed erbette aromatiche. A cena invece puntate su bresaola e rughetta, seguita da un contorno di verdure cotte a vapore.

Prima di intraprendere questo regime alimentare, è bene rivolgersi al medico.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La dieta della mozzarella: quando e quanto mangiarne per dimagrir...