Capelli ricci: come mantenerli belli anche in estate?

I capelli ricci sono diffficili da gestire, specie in estate con caldo, sole, umidità, sudore, sale e cloro. Ecco una guida per averli belli e sani!

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger

I capelli ricci sono forse i più difficili da gestire in estate, perché sole, umidità, salsedine, cloro e sudore sono nemici del loro volume e definizione e, sommati insieme, sono un cocktail deleterio. In estate è quindi essenziale prendersene cura ancora di più, con piccole accortezze, prodotti specifici e consigli per mantenere la chioma riccia naturale, definita, senza effetto crespo, voluminosa, morbida e sana. 

Partendo dai prodotti protettivi e curativi durante l’esposizione al sole, a quelli che contrastano gli effetti dannosi del mare o della piscina, detergenti specifici, idratanti e nutrienti, prodotti di styling e acconciature, scopriamo come mantenere belli i capelli ricci, anche in estate!

In spiaggia, utilizzate protezioni solari anche per i capelli, esattamente come per la pelle

I capelli, soprattutto in estate quando ci si espone al sole, sia al mare che in piscina o in montagna, hanno bisogno di protezione e di filtri solari, proprio come la pelle. È bene utilizzare prodotti specifici per capelli secchi, aridi e sfibrati, in particolare modo se sono ricci trattati, colorati o decolorati. In questo modo, oltre ad essere protetti dai raggi UVA e UVB, sono al tempo stesso nutriti ed idratati, per contrastare anche l’effetto dell’acqua di mare e quindi del sale, ma anche del cloro della piscina o del vento in montagna, elementi che contribuiscono a disidratarli.

La detersione per i capelli è uno step essenziale da non sottovalutare

Uno step che potrebbe compromettere la buona riuscita di uno styling dei capelli ricci è la detersione. Sembra un prodotto superfluo, ma un buono shampoo specifico può contrastare l’effetto crespo e secco. Al contrario, con shampoo non adatti, i capelli potrebbero risultare elettrici e seccarsi ancora di più. Non bisogna però esagerare e, nonostante il caldo, il sudore ed i bagni in mare o in piscina, è meglio lavarli non più di 2/3 volte alla settimana, per evitare di stressarli inutilmente e di sgrassarli troppo.

Importantissimo, però, è sciacquarli con abbondante acqua corrente dopo ogni bagno, per eliminare ogni residuo di sale o cloro, che indeboliscono e seccano i capelli. Una volta usciti dall’acqua è bene sciacquarli subito, ed anche se rimaniamo in spiaggia senza tuffarci, alla sera sarebbe comunque bene buttarsi sotto la doccia, per essere sicuri di eliminare ogni residuo, anche di sale trasportato dal vento.

Usare balsami e maschere è essenziale per ristabilire la giusta idratazione ed attenzione anche alla spazzola

I capelli ricci tendono a spezzarsi più di quelli lisci, perché si formano naturalmente nodi che, spazzolandoli da asciutti, potrebbero rompere il capello per la troppa forza e pressione. Meglio prediligere pettini in legno a denti molto larghi e pettinarli solo dopo aver applicato il balsamo o la maschera, che già avrà contribuito a districarli. In alternativa potete usare le dita, per sciogliere delicatamente i nodi.

Importante è utilizzare balsami e maschere specifiche dopo sole o comunque con fattori molto nutrienti ed idratanti, come olio di cocco, di argan, cheratina e burro di karité, dal potere restitutivo per la fibra capillare. Ottimi sono anche i prodotti leave-in, balsami da applicare che non si risciacquano, perfetti per ricci più crespi che vengono così domati.

Scegliere poi prodotti di styling senza alcool è l’ideale, perché è un elemento che contribuisce a seccare i capelli ed a rovinarli. Si può applicare una piccola quantità di olio per tenerli morbidi e nutriti, gel d’aloe o di semi di lino per definire il riccio o creme per definirli e ravvivarli tra un lavaggio e l’altro.

Fonte: Alkemilla

In spiaggia, proteggere i ricci con filtri solari e con acconciature ad hoc diventa essenziale

Usare prodotti adeguati non basta, bisogna agire di prevenzione: in spiaggia, o comunque sono al sole, è bene utilizzare spray ed oli specifici con filtri solari, per contrastare i raggi UVA e UVB. È bene poi proteggerli con acconciature raccolte come trecce e cignon, ma anche cappelli e fasce, per sfoggiare un look alla moda ed al tempo stesso fare il bene dei nostri ricci.

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger Sono Camilla, makeup-artist freelance con la passione per la moda e l’arte. Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo beauty come autodidatta per poi specializzarmi, lavorando per shooting, sfilate e magazines di settore. Amo creare look sempre diversi, ricercare nuovi trend e confrontarmi giornalmente con chi mi segue con affetto!

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Capelli ricci: come mantenerli belli anche in estate?