Celiachia, scoperta in Italia l’origine dell’intolleranza al glutine

Uno studio del Consiglio nazionale delle ricerche definisce un importante risultato contro le malattie autoimmuni. Trovati nella regione cromosomica i geni incriminati

Grazie a uno studio italiano è stata scoperta l’origine della predisposizione alla celiachia, il meccanismo che determina il rischio di risposta immunitaria al glutine. Lo studio del Consiglio nazionale delle ricerche (Igb-Cnr e Ibp-Cnr) ha scoperto perché solo alcuni geni della regione cromosomica (HLA) sono associati alla predisposizione di ammalarsi di celiachia.

La ricerca, pubblicata sulla rivista The Journal of Autoimmunity, ha sottolineato che il 95% delle persone affetta da celiachia presenta dei geni definiti di rischio in quanto predispongono alla malattia. Come ha spiegato Giovanna Del Pozzo, dell’Istituto di genetica e biofisica (Igb-Cnr), questi particolari geni sono

associati all’instaurarsi della risposta immunologica al glutine del grano.

La ricercatrice ha messo in evidenza che per la predisposizione alla malattia è importante non solo la quantità dei geni HLA ma anche il numero delle molecole di RNA da essi prodotto.

Non solo la determinazione dei geni HLA di rischio ma anche dei livelli di espressione potrà servire nel futuro per stabilire l’entità della predisposizione alla celiachia. Inoltre -spiega Gianfrani dell’Ibp-Cnr questi risultati rappresentano un avanzamento nella conoscenza del meccanismo molecolare alla base anche di altre patologie autoimmuni.

Generalmente i sintomi della celiachia si presentano durante lo svezzamento. E includono dolore addominale, gonfiore addominale, ritardo della crescita nei bambini, astenia, diarrea cronica. In certe forme atipiche possono essere presenti sintomi extraintestinali, come neurologici o correlati al malassorbimento. In questi casi viene diagnosticata molto spesso in età adulta. In presenza di tali disturbi è sempre importante rivolgersi al medico.

Il termine “celiaco” risale al XIX secolo e deriva da quella che viene comunemente considerata la prima descrizione della patologia, risalente alla Grecia antica da parte di Areteo di Cappadocia.

Disturbi simili a livello di sintomatologia sono allergia al frumento e sensibilità al glutine, intolleranze.

Celiachia, scoperta in Italia l’origine dell’intolleranza al glutine
Celiachia, scoperta in Italia l’origine dell’intolleranza ...