Giancarlo Fisichella, pilota F1: biografia e curiosità

Chi è Giancarlo Fisichella? Scopriamo tutto ciò che concerne la vita e le curiosità riguardanti questo noto pilota di formula 1, famoso per i suoi risultati

Giancarlo Fisichella è un noto pilota del mondo automobilistico di origine italiane ancora attivo nel mondo delle corse. Noto principalmente per i suoi successi all’interno della Formula 1 e per il campionato del mondo Endurance. Nasce a Roma il 14 gennaio dell’anno 1973 e fin da bambino si manifesta in lui la voglia e la passione per quanto concerne le corse automobilistiche; così all’età di otto anni inizia a gareggiare con i go kart in un circuito in particolare, ossia la Pista d’oro di Guidonia, situata nella provincia di Roma, la sua città natale. I successi arriveranno subito, infatti nel 1984 gareggia nella competizione Minikart sessanta, ottenendo 14 vittorie, mentre tra l’anno 1985 e 87 riesce a totalizzare 35 vittorie totali nella categoria cento nazionale. L’anno 1988 sarà per lui segnato dal passaggio alla classe internazionale, che lo vedrà vincitore del campionato italiano, e raggiungendo traguardi di tutto rispetto; non a caso riesce a classificarsi secondo nel campionato europeo di categoria junior e quarto per quanto concerne il campionato mondiale. Nel 1991 riesce ad ottenere per l’ennesima volta il secondo posto per la competizione europea di go kart.

Ma per lui è anche tempo di passare ad un altro genere di corse automobilistiche, così dal 1992 fino al 1994 entrerà a far parte della Formula 3, gareggiando per la casa Dallara Opel. In questo brevissimo periodo, di qualche anno, ha modo di consolidare il suo palmares, aggiungendovi numerosi successi, come ad esempio la vittoria del campionato italiano di Formula 3, primo posto al gran premio tenutosi a Imola, seconda posizione nel campionato piloti e un secondo posto nel prestigioso gran premio di Monaco. Nel 1994 riesce a ottenere 10 vittorie su venti disputate, segnando numerose pole position, anche in gran premi davvero particolari, come quello di Monaco o Macao, e vincendo il titolo riservato ai piloti della Formula 3. Per lui il 1995 sarà ancora un anno di cambiamenti radicali, infatti abbandonerà la Formula 3 per iniziare a gareggiare nella categoria Turismo. Il suo esordio in questa tipologia di corse si avrà nel campionato internazionale e in quello tedesco. L’auto scelta da Giancarlo Fisichella è una Alfa Romeo 155 con un motore V6 benzina.

Otterrà discreti successi durante la sua partecipazione alle gare di Turismo, nei vari campionati, però nel 1995 inizia a lavorare come collaudatore per le auto della casa automobilistica Minardi, che gareggiava nella Formula 1. Ebbe anche modo di provare un modello di Ferrari 412 T2, ma nonostante questo il suo esordio all’interno del mondo della Formula 1 lo farà correndo con i colori della Minardi nel 1996. L’auto assegnata a Giancarlo Fisichella sarà una M195-B e parteciperà a 8 gran premi riuscendo a totalizzare solamente un ottavo posto. La stagione successiva, ossia nel 1997 ebbe modo di cambiare scuderia, e passare alla Jordan. Qui fa la conoscenza con il suo compagno di squadra Ralf Schumacher. L’auto scelta per il pilota è la 197. La sua stagione passata in questa scuderia sarà davvero ottima, riuscendo a totalizzare ottimi piazzamenti in numerosi gran premi. Gli anni successivi per Giancarlo Fisichella saranno segnati dal cambiamento di più scuderie, dal 1998 fino al 2001 correrà con l’auto della Benetton, riuscendo a totalizzare poche vittorie concludendo i campionati sempre tra il sesto e il nono posto per quanto concerne la classifica piloti. Durante il 2002 e fino al 2003 tornerà a correre per la Jordan continuando a tenere sempre lo stesso ritmo di vittorie, che viene decisamente rallentato dai numerosi ritiri a causa guasti e malfunzionamenti vari.

Dopo aver lasciato la Jordan, aver gareggiato per la Force India, la Renault e la Sauber, nel 2009 ha modo di entrare a far parte del team della Ferrari , che cercava un sostituto del pilota Luca Badoer, che a sua volta stava sostituendo Felice Massa, dal momento che era infortunato. Nonostante Giancarlo Fisichella avesse ottime aspettative e dei buoni propositi, l’arrivo alla Ferrari e i cinque gran premi della stagione del 2009 lo vedono parecchio in difficoltà, dal momento che la F60, auto preparata per il pilota, era costruita e concepita in maniera totalmente diversa dalle altre auto guidate fino a quel momento; questo causò la conquista di piazzamenti in gara al di fuori della zona punti. Nel 2010 ebbe modo di ricoprire il ruolo di terzo pilota e di svolgere numerose mansioni, fino a ritirarsi dalla Formula 1 nel 2011. Successivamente ebbe modo di guidare nella categoria Endurance, a bordo di una Ferrari 458 Italia, con cui vince numerosi trofei e premi, tra cui la prestigiosa gara denominata 24 ore di Le Mans, gareggiando all’interno della categoria GTEPro, e il campionato del mondo Endurance. Per quanto concerne la sua vita privata e gli impegni al di fuori del mondo sportivo si può dire che sia noto anche principalmente per aver doppiato un personaggio all’interno del film Cars insieme ad altri piloti molto noti come Michael Schumacher. È sposato e abita in una villa molto lussuosa nella periferia di Roma.

Giancarlo Fisichella, pilota F1: biografia e curiosità