Mara Venier su Instagram: pulizie in terrazzo in mini dress con polemica

Mara Venier scopre le gambe e i piedi e fa impazzire tutti mentre pulisce il terrazzo. Ma non mancano le critiche per l'acqua

Mara Venier è tornata su Instagram in versione casalinga con tanto di mini dress o maxi t-shirt e a piedi scalzi, svelando il suo trucco per liberarsi dall’incubo gabbiani sul terrazzo.

Mara Venier, casalinga in mini dress

Conclusasi Domenica In e confermata la sua conduzione per la stagione 2022-2023, non è ancora arrivato il momento per Mara Venier di andare in vacanza. E tra un impegno di lavoro e l’altro, la presentatrice si dà alle pulizie di casa, condividendo sul suo profilo Instagram uno dei suoi esilaranti video in cui mostra il lato “privato” di sé, ossia la routine di casa Venier-Carraro.

Come ogni estate croce e delizia di Zia Mara è il terrazzo della sua splendida casa romana. Il problema sono i gabbiani che non risparmiano il pavimento del suo balcone. E allora che fare? Ci pensa la Venier, canna dell’acqua e scopa in mano a dare una pulita alle mattonelle. E già che c’è si rinfresca pure. Sarà per questo che ha adottato una mise alquanto stravagante. Una maxi blusa grigia che le fa da mini abito o da copricostume, dato che quelli che spuntano dallo scollo sembrano laccetti di un bikini, che lascia scoperte le gambe ben sopra il ginocchio. Naturalmente, Mara è a piedi nudi e ne approfitta tra una pulizia e l’altra per rinfrescarsi, facendosi una doccia improvvisata.

A commento della divertentissima clip, scrive su Instagram la Venier con l’ironia che la contraddistingue, prevenendo qualsiasi tipo di critica: “Caldooo🥵🥵🥵🥵🥵😂😂😂😂😂😂Non cominciate a dire che spreco l’acqua…le cagate dei gabbiani come le lavo???? lecco????)😱😱😱😱😱😱😱😱😂😂😂😂😂😂🦅🦅🦅🦅🦅🧹🧹🧹🧹🧹🧹🧹🧹🧹🧹🧹”.

Rita Dalla Chiesa le risponde: “Attenta che a piedi nudi scivoli!!!!”. Elena Santarelli invece scrive: “Mara ti amo 😂”. “Grande Mara..sei unica..♥️💋”, “Fantastica”, commenta qualcun altro. Le battute sull’acqua però non si risparmiano e così c’è chi la mette in guardia: “Attenta che ti arrestano”. E le frecciatine sull’emergenza idrica non le vengono risparmiate, nonostante lei abbia cercato di prevenirle.

Mara Venier e Alberto Matano, in coppia per il Premio Biagio Agnes

Intanto, sul fronte professionale rivedremo presto in tv Mara Venier. Infatti, martedì 5 luglio, in seconda serata, alle 23.30 circa, su Rai1, la vedremo condurre con l’amico Alberto Matano, la XIV edizione del Premio Biagio Agnes – Premio Internazionale del Giornalismo e dell’Informazione. Per la Venier è un appuntamento estivo immancabile. Era il 2012 quando presentò per la prima volta l’evento. Mentre per Alberto Matano il debutto risale al 2016.

Matano e la Venier sono legati da una profonda amicizia, tanto che il giornalista e conduttore ha voluto proprio Zia Mara per celebrare le sue nozze con Riccardo Mannino, lo scorso giugno.

L’edizione 2022 del Premio Biagio Agnes va in onda per la prima volta da Piazza del Campidoglio a Roma, con la partecipazione di prestigiosi nomi del giornalismo, della comunicazione e dello spettacolo, oltre che delle istituzioni, la cerimonia del Premio dedicato allo storico Direttore Generale della Rai. Il Premio Biagio Agnes è una manifestazione culturale che viene organizzata dal 2009 e giunge quest’anno alla sua XIV edizione. La manifestazione rappresenta un tradizionale appuntamento pubblico che lega il prestigio di celebri nomi del mondo della comunicazione a un evento che vuole valorizzare e premiare la professione giornalistica in ogni suo aspetto.

La sua organizzazione è presieduta e promossa dalla Fondazione Biagio Agnes, associazione culturale senza scopo di lucro, che persegue essenzialmente finalità culturali. Lo svolgimento della manifestazione è da sempre legato alla Rai in virtù del fatto che Biagio Agnes è stato uno storico Direttore Generale dell’azienda. Per questo motivo la Rai, dalla prima edizione, segue e documenta la Cerimonia di premiazione trasmettendola televisivamente in seconda serata su Rai1. I diritti di ripresa e messa in onda della serata di assegnazione del Premio sono ceduti gratuitamente dalla Fondazione Agnes alla Rai.