Brad Pitt, volontario (in incognito) a Los Angeles: “Il più figo di tutti”

Brad Pitt impegnato da mesi a distribuire generi alimentari a famiglie bisognose a Los Angeles. Il responsabile dell’associazione: “Un vero figo, che non se la tira e si preoccupa della comunità”

È impossibile non amare Brad Pitt. Perché non è soltanto un attore incredibile, versatile e talentuoso, non è semplicemente uno degli uomini più belli al mondo (56 anni di bellezza e talento in venti film), oggi ancor più di ieri. Ha anche un cuore immenso, dimostrato di recente dallo scoop del Daily Mail.

Il tabloid inglese lo aveva pizzicato (e paparazzato) nelle scorse settimane a distribuire generi di prima necessità alle famiglie bisognose di Watts, sobborgo povero di Los Angeles. Adesso viene fuori, dalla voce di uno dei responsabili dell’associazione cui Pitt ha dato il proprio contributo, che la cosa va avanti da mesi, da questa estate. E che le prime volte Brad, nascosto dalla mascherina e da un abbigliamento trasandato, aveva lavorato in incognito, senza dire o farsi riconoscere da nessuno, dimostrando un’umiltà e un altruismo ben lontani dal divismo hollywoodiano.

DeAnthony Langston, leader dell’associazione Real Run Foundation, ha raccontato che Brad ha dato il proprio contributo almeno una trentina di volte, a partire da questa estate e dall’inizio della Pandemia. Aggiungendo: “Watts è un quartiere piuttosto difficile ma Brad è davvero un figo, uno che si preoccupa della comunità” .

Langston ha raccontato come Brad si sia presentato le prime volte con l’amico Flea dei Red Hot Chili Peppers. Dicendogli: “Vogliamo renderci utili più che mai in questo momento perché il senso di colpa dei bianchi è ai massimi storici” (riferendosi agli episodi razziali della scorsa primavera e al movimento Black Lives Matter).

“Brad si fermava solo ogni tanto per fumare una sigaretta e poi ricominciava – ha spiegato ancora Langston – e in pochi lo hanno riconosciuto, con il viso coperto e i capelli lunghi e sciolti. Alla fine, si è tolto la mascherina e si è messo a chiacchierare con tutti gli altri volontari sul retro del camion. Non si trattava di ‘tirarsela’, si vedeva che non lo faceva per autocompiacimento. Sembrava davvero che fosse a su agio e felice di quello che stava facendo”.

È impossibile non amare Brad Pitt. Qualcuno lo dica, ad Angelina Jolie.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brad Pitt, volontario (in incognito) a Los Angeles: “Il più fig...