Amici, Zerbi deluso da Giacomo: “Alle parole devono seguire i fatti”

Rudy Zerbi ha preso una decisione riguardo uno dei suoi allievi, Giacomo, che non si è dimostrato all'altezza del banco della scuola di "Amici"

Grande delusione per Rudy Zerbi all’interno della scuola di Amici: l’insegnante di canto si è dovuto ricredere su uno dei suoi allievi, Giacomo, che, se all’inizio del suo percorso aveva dimostrato grande umiltà e voglia di fare, non appena è riuscito a conquistare il banco si è lasciato andare, mettendo in mostra tutta la sua indolenza.

Rudy Zerbi, la busta rossa per Giacomo

Rudy Zerbi ha dovuto far recapitare in casetta una busta rossa indirizzata proprio a Giacomo, per metterlo al corrente delle sue decisioni: mettere in discussione il suo banco e fare entrare nella scuola Simone, un giovane cantautore diciottenne dal grande talento.

“Quando ho deciso di tenerti nella scuola di Amici e di permetterti attraverso una sfida di conquistare il banco, l’ho fatto perché in te avevo visto un atteggiamento umile e tanta voglia di studiare visto che non ne avevi mai avuto la possibilità”, ha scritto Zerbi nella sua lettera.

L’insegnante di canto ha precisato che nella scuola sono stati forniti a Giacomo tutti gli strumenti per arrivare al suo obiettivo, quello di scrivere canzoni, ma il ragazzo non ha mostrato grande volontà nello studio: non ha letto i libri che gli sono stati dati per arricchire il suo vocabolario e non si è impegnato nello studio dei brani assegnati.

“Mi sembra che tu non stia cogliendo l’opportunità che ti ho dato”, ha sottolineato il professore. Palesemente amareggiato, Zerbi ha spiegato che non volendo eliminare il ragazzo ha valutato la possibilità di sostituirlo con Simone, un cantautore che il coach aveva già notato ai casting. “Quel banco va onorato e voglio capire se qualcuno può onoralo più di te“, ha concluso.

Rudy Zerbi, il confronto tra Giacomo e Simone

Rudy ha spiegato di voler osservare entrambi i ragazzi nell’approccio allo studio, in modo da dare un’ultima possibilità a Giacomo e capire se effettivamente ha le carte in regola per rimanere all’interno della scuola.

L’insegnante di canto ha poi convocato i due giovani cantanti per un confronto diretto: “Dovete entrambi lavorare e fare il meglio che potete”, ha affermato. Poi, dopo le giustificazioni di Giacomo, Zerbi ha tuonato contro il ragazzo: “Tu ripeti sempre un sacco di belle parole, che ti vuoi impegnare, ma alle parole non seguono i fatti! Ti do questi giorni di tempo, e mentre sei in casa non credere ai tuoi compagni, perché ti ho visto da solo ed erano tutti intorno a lui per capire se è forte: non credere alle pacche sulle spalle”, ha sentenziato Zerbi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963