Alessia Marcuzzi, il racconto di Facchinetti su Instagram: “Barcollava, non respirava più”

Francesco Facchinetti racconta il grande spavento vissuto, con Alessia Marcuzzi che ha rischiato di soffocare. Le sue parole su Instagram

Francesco Facchinetti è intervenuto sui social dopo il grande spavento di ieri, quando Alessia Marcuzzi ha rischiato di rimanere soffocata da un boccone di cibo. In una serie di Instagram stories l’ex cantante, che era lì presente, ha raccontato quanto accaduto ed elogiato il tempestivo intervento della moglie Wilma Faissol. “Io credo al fato, e questa volta ci credo ancor di più”, confessa.

Alessia Marcuzzi, Francesco Facchinetti racconta l’incidente su Instagram

Grande spavento per Alessia Marcuzzi, che ha rischiato di rimanere soffocata da un pezzo di boccone durante una cena a Londra insieme alla sua famiglia allargata. Con lei anche Francesco Facchinetti e la moglie di lui Wilma Faissol, il cui intervento si è rivelato prezioso grazie alla conoscenza di una fondamentale manovra di disostruzione. La paura di quegli istanti viene raccontata da Facchinetti in una serie di Instagram stories, in cui ha spiegato come sono andati i fatti.

“Non so se avere letto il post su Instagram di Alessia. Quello che ha scritto non è uno scherzo, ma è la verità: grazie a Wilma si è risolta una situazione che poteva finire male, se non in tragedia”: così inizia il racconto del cantante. Che, a seguire, ricorda chi era lì presente in quella tavolata: “Era una bellissima serata, una bellissima cena: eravamo io Wilma, Ale, Paolo il marito di Ale, Tommy il figlio di Ale e altri amici. Ci stavamo divertendo, ridendo e scherzando”.

Nel clima di grande armonia che si stava respirando, Alessia Marcuzzi ha iniziato a stare male: “Ale ha ordinato il polipo. A un certo punto mentre mangiava ci ha detto: ‘Non riesco più a respirare’. Passano pochi secondi, incomincia a diventare rossa, si alza e inizia a barcollare come barcollano le persone alle quali manca il fiato”.

Francesco Facchinetti: “Wilma sapeva fare la manovra di disostruzione”

Francesco Facchinetti spiega dunque come la sua Wilma Faissol abbia di fatto salvato la vita ad Alessia Marcuzzi. Un intervento tempestivo grazie alla manovra di Heimlich: “Wilma, che era seduta vicina a lei, improvvisamente la prende da dietro, le fa la manovra di Heimlich, la manovra di disostruzione. Alessia espelle il pezzo di polpo, inizia a respirare, si guardano in faccia emozionate e si abbracciano”.

Un lieto fine impossibile da dimenticare per l’ex cantante, che spiega anche quanto il destino abbia giocato un ruolo fondamentale in quegli istanti: “Io credo al fato, al destino, e questa volta ci credo ancor di più per due motivi. Il primo è che eravamo in 7 in un tavolo rotondo, e Wilma era proprio seduta di fianco ad Alessia, l’ultima del divanetto, pronta ad intervenire, ed è quello che ha fatto. Il secondo motivo è che la persona seduta di fianco a lei, quindi Wilma, sapeva fare la manovra di disostruzione”.

A conclusione del racconto social, Facchinetti sottolinea l’importanza della manovra di Heimlich, indispensabile per grandi e piccini per evitare il soffocamento: “Credo al fato e al destino e invito tutti quanti a poter fare questa manovra, sia da fare sugli adulti, sia sui bambini perché questa cosa capita spesso. Basta una manovra per risolvere il problema, così come pochi secondi per perdere la vita”.