I Maneskin battono tutti i record con “Zitti e Buoni”. Orietta Berti l’aveva già capito

I Maneskin sono da record storico con il loro brano "Zitti e Buoni" che scala le classifiche internazionali e trionfa su Spotify. E Orietta Berti aveva già capito tutto

Dopo aver vinto il Festival di Sanremo 2021 e dopo letteralmente stracciato tutti i partecipanti dell’Eurovision Song Contest, i Maneskin raggiungono un altro record storico: il loro brano Zitti e Buoni è nella top 10 dei più ascoltati al mondo. È la prima volta che accade per una canzone italiana. E Orietta Berti lo aveva già intuito.

Dopo l’Eurovision, Damiano e la sua band hanno letteralmente messo a tacere tutti. “Zitti e Buoni” davanti ai Maneskin che in 24 ore con oltre 4 milioni di ascolti, il loro pezzo ha ottenuto più stream di sempre in 24 ore: è l’unica canzone italiana di sempre ad aver conquistato la top 10 internazionale su Spotify. Ma i record non sono finiti qui. Infatti Zitti e Buoni ha scalato le classifiche internazionali, piazzandosi in vetta in ben 13 Paesi.

Sul loro profilo Instagram, i Maneskin sono ancora increduli per quanto stanno vivendo e hanno commentato questa vittoria che sembrava un sogno lontano: “Ancora non riusciamo a credere cosa stia succedendo. Questi ultimi giorni sono stati incredibili ed è solo l’inizio”. E ancora, in un altro post, con Damiano felice sul podio dell’Eurovision commenta semplicemente: “Incredibile”.

E le polemiche inutilmente sollevate dalla Francia per quel sospetto di droga che non solo si è dimostrato del tutto infondato ma che ha resto il leader dei Maneskin un vero signore che non ha avuto paura di difendere la verità sottoponendosi al test anti-droga risultato ovviamente negativo. Dunque, un trionfo sotto tutti i punti di vista: professionale e personale.

Dopo i complimenti di Amadeus che li ha voluti a Sanremo, anche Vasco Rossi è intervenuto su Instagram a sostegno dei Maneskin, pubblicando una foto di Mick Jagger e Keith Richards: “Faremo il test anti-droga”.

Che i Maneskin fossero un fenomeno lo aveva capito già anche Orietta Berti che, al di là della divertente gaffe sul nome, aveva dichiarato di voler duettare con loro ai tempi del Festival. E poi il suo esilarante lip sync a Name That Tune, che ha contribuito a far trionfare la sua squadra.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I Maneskin battono tutti i record con “Zitti e Buoni”. Ori...