Domenica In, Todaro confessa il perché delle sue lacrime. E Isoardi aggiunge: “È stato un miracolo”

Raimondo Todaro spiega il suo pianto liberatorio a Domenica In e Elisa Isoardi si dice felicicissima

Come ogni settimana è arrivato puntuale l’appuntamento con Domenica In, durante il quale la conduttrice Mara Venier si riunisce con i protagonisti di Ballando con le Stelle per commentare i momenti cult del talent di Milly Carlucci.
Dopo un simpatico scambio di battute tra Platinette e Alessandra Mussolini sugli sviluppi dell’ultima puntata, si collegano con lo studio Elisa Isoardi e Raimondo Todaro, una delle coppie più amate di questa edizione di Ballando.

Il 3 ottobre c’è stata la loro partenza ufficiale che ha lasciato tutti senza fiato: Raimondo, infatti, si è dovuto sottoporre a un’operazione urgente a pochi giorni dall’inizio del talent, ma dopo un recupero record è tornato in pista con la conduttrice, ammaliando tutti con un valzer sulle note de La Cura di Franco Battito.
L’emozione è stata talmente forte per il ballerino, tanto che di fronte agli scroscianti applausi, Todaro si è lasiato andare a un pianto liberatorio, commuovendo così il pubblico e la giuria.

Mara, dunque, ha chiesto a Raimondo come si sente e dopo avergli ricordato di riguardarsi, il ballerino ha rincuorato tutti sottolineando di sentirsi molto meglio. Ma è stata la confessione sulle sue lacrime ad aver spiazzato gli ospiti in studio, che si sono mostrati inteneriti da tali parole:

Ho iniziato con molta cautela. Essendo ballerino, il mio corpo lo sento, quindi non ho mai forzato, ho sempre fatto quello che mi sentivo La cosa fastidiosa alla quale non sono abituato è questa stanchezza che sento perennemente, non mi sento in grado di aiutare Elisa.
Ieri le lacrime sono state un po’ di liberazione perché avevo paura di non farcela e un po’ perché comunque ho paura tutt’ora di non essere in grado di poterla aiutare per quanto lei merita. Ieri, sicuramente, con un altro ballerino avrebbe balato meglio che non con me.

Elisa Isoardi, invece, è di un’altra idea. Il ritorno di Todaro l’ha resa davvero orgogliosa e felice di affrontare questa avventura insieme con il ballerino, malgrado le difficoltà incontrate: “Sono felicissima. Ieri è stato un miracolo vero quello di Raimondo, dell’essere in pista, dell’essere lì con me e di aver ballato tutti insieme.

Da lunedì ci si allena bene, si cambia e soprattutto e si raggiunge anche il livello degli altri, perché giustamente ci siamo fermati un pochino. Però stamattina l’ho visto bene, un po’ pallidino…mi raccomando, Raimondo, mangia!”

Come già detto precedentemente, sia il pubblico sia la giuria sono davvero rimasti estasiati di questo ritorno e sono in molti a vedere qualcosa di più tra i due, che vada al di là di un semplice feeling professionale. L’ex conduttrice della Prova del Cuoco, in fondo, non ha negato la possibilità di un futuro flirt, ma sulle pagine di Chi ha chiarito: “Se succederà, sarà dopo Ballando. Raimondo è un insegnante serio, responsabile e rispettoso e la stessa cosa vale per me come allieva. Poi non escludo niente a priori, ma ‘se’, sarà dopo Ballando.”

Non resta che augurare un ottimo recupero a Raimondo Todaro, che tra le lacrime trova sempre un motivo per sorridere. Dopo un flashback che ha visto protagonisti lui e Platinette, che nel 2015 hanno partecipato come coppia a Ballando, Mara Venier ha fatto esplodere le risate in studio. Infatti, in seguito a dei dubbi sollevati dalla stessa Platinette su come Raimondo fosse riuscito a spostarla agilmente, la conduttrice ha esordito con “Raimondo, forse è da lì che ti è venuta l’ernia!”.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Domenica In, Todaro confessa il perché delle sue lacrime. E Isoardi a...