Carmen Consoli parla della sua maternità: “Ho potuto scegliere il papà di mio figlio”

La cantante è diventata mamma otto anni fa attraverso la fecondazione assistita e ora vorrebbe conoscere il donatore che, a quanto sa, ama Bach, l’arte contemporanea e la buona cucina

Carmen Consoli la conosciamo per la sua voce unica e le parole delle sue canzoni a metà strada tra musica e poesia. Ma la Consoli è anche una donna coraggiosa e determinata che otto anni fa ha deciso di diventare madre ricorrendo alla fecondazione assistita.

E ora, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, la cantante siciliana ha confessato il suo desiderio di incontrare e conoscere il padre di suo figlio Carlo Giuseppe. Un desiderio che  aveva già messo in conto al momento della gravidanza, scegliendo di fare l’intervento a Londra, città che dà questa possibilità alle future mamme.

La fecondazione assistita a Londra e la scelta del donatore

Carmen Consoli ha scelto di avere un figlio ricorrendo alla fecondazione assistita a Londra dove per lei è stato possibile scegliere un donatore disponibile a essere contattato, in modo da dare al figlio la possibilità di conoscerlo, qualora lo desiderasse in futuro.

Al Corriere, la “Cantantessa” ha rivelato: “Ho avuto una lista innanzitutto di donatori compatibili. Io sono zero negativo per cui è molto complicata la combinazione anche dal punto di vista biologico. C’erano delle caratteristiche nella sua scheda: gli piace la musica, ha un diploma in pianoforte, ama Bach, Mozart e Beethoven. Lui è medico, studia la filosofia, non è religioso ma ama la filosofia orientale. E anche l’arte contemporanea. Una cosa importantissima è che ama la buona cucina, ha il palato fine”.

Una lettera per il padre di suo figlio

Carmen Consoli non ha nascosto, dunque, la curiosità che nutre nei confronti di quello che a tutti gli effetti è il padre di suo figlio Carlo Giuseppe. Al punto da inviare una lettera alla clinica di Londra per incontrare l’uomo. “Io ho mandato questa lettera, prima che ci fosse tutta la tempesta del Covid. Adesso provo a sollecitare nuovamente per vedere se si può affrettare questo incontro. Se lui dovesse essere disponibile, la cosa si potrebbe fare. Quindi adesso solleciterei. Sì io sono molto curiosa”, ha detto la cantante siciliana che in passato si era espressa sulla questione della fecondazione assistita.

La donna in passato aveva parlato della sua speranza che anche in Italia si riuscisse presto ad attuare il cambiamento che possa permettere alle donne single che lo desiderano di diventare madri attraverso la fecondazione assistita. Una decisione coraggiosa quella di Carmen che ha saputo dare al figlio una scelta che potrebbe cambiare, in futuro, la vita del bambino.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Carmen Consoli parla della sua maternità: “Ho potuto scegliere ...