Addio a Bob Rafelson: le due mogli, i quattro figli e una carriera stellare

Il regista di 'Il postino suona sempre due volte' si è spento a 89 anni, circondato dalla sua grande famiglia. Ripercorriamo la sua carriera e gli amori

Il cinema mondiale dice addio a uno dei suoi registi più innovativi e geniali, Bob Rafelson, che ha cambiato Hollywood a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, con pellicole mai banali e a tratti cupe. L’uomo si è spento a 89 anni dopo una lunga malattia. Tra i suoi successi ricordiamo Il postino suona sempre due volte, con un incredibile Jack Nicholson. Rafelson ha avuto due mogli e quattro figli, di cui uno molto famoso per aver scritto una hit di Madonna negli anni ’80.

La carriera stellare di Bob Rafelson

Viene considerato uno dei registi anticonformisti per eccellenza di Hollywood, le sue pellicole hanno fatto la storia del cinema, e il suo sodalizio artistico con Jack Nicholson (con il quale ha girato ben sei film) ha creato pura arte: stiamo parlando di Bob Rafelson, il grande cineasta che si è spento sabato 23 luglio, ma solo nelle scorse ore la famiglia ha reso nota la notizia.

Il regista e produttore era malato da tempo, è stato un cancro ai polmoni a portarlo via a 89 anni, ma Bob si è spento nella sua casa di Aspen, circondato dai suoi affetti più cari.

Nato a New York il 21 febbraio 1933, Rafelson ha segnato la storia del cinema con pellicole come Cinque pezzi facili, Il re dei giardini di Marvin e Il postino suona sempre due volte. Irriverente e ribelle, ha dato spazio alle produzioni indipendenti e a nuovi schemi narrativi, tra i primi a cambiare le regole del cinema. Numerose candidature agli Oscar e premi, anche in veste di produttore.

Fu proprio Bob Rafelson nel 1976 con Un autentico campione a dare il primo ruolo a un esordiente d’eccezione: Arnold Schwarzenegger. Il suo ultimo film da regista, No Good Deed – Inganni svelati, è del 2002, prima di ammalarsi.

Chi sono le mogli e i figli di Bob Rafelson

Bob Rafelson ha sposato la sua prima moglie, Toby Carr, nel 1955. La coppia ha sempre vissuto ad Aspen, in Colorado, stesso luogo dove il regista si è spento sabato. Bob e sua moglie hanno affrontato due momenti molto bui: la morte della loro seconda figlia, Julie, a soli 10 anni, a causa delle ferite riportate dopo l’esplosione di una stufa a propano; e il cancro diagnosticato alla moglie Toby qualche anno dopo, dal quale però la donna è guarita.

Il loro primogenito è Peter Rafelson, noto attore e produttore cinematografico, che vanta nella sua carriera una chicca davvero notevole. Infatti da ragazzo, durante la sua carriera da cantautore, ha scritto insieme a Madonna uno dei pezzi pop di maggior successo degli anni ’80: la hit Open Your Heart, uno dei classici della popstar.

Bob e Toby hanno divorziato negli anni ’90, restando sempre molto amici, legati dal dolore per la perdita di Julie e l’amore verso Peter. “Toby mi ha aiutato molto nella mia carriera” ha raccontato qualche anno fa in una intervista “è stata la mia caposala e la mia insegnante”.

Rafelson ha sposato la sua seconda moglie, Gabrielle Taurek nel 1999. La coppia ha avuto due figli, E.O. e Harper.