Chi è Ditonellapiaga, chi la veste a Sanremo e perché si chiama così

Ditonellapiaga, nome d'arte di Margherita Carducci, ha calcato per la prima volta il palco dell'Ariston insieme a Donatella Rettore

Tra i cantanti in gara alla 72esima edizione del Festival di Sanremo c’è Ditonellapiaga, nome d’arte di Margherita Carducci, che ha calcato per la prima volta il palco dell’Ariston insieme a Donatella Rettore con il brano Chimica.

Chi è Ditonellapiaga (e perché si chiama così)

Classe 1997, Ditonellapiaga è il nome d’arte che Margherita Carducci ha scelto per fare il suo ingresso nel mondo della musica. Un nome che nasce quasi per gioco, dato che si trattava del nickname del suo account Instagram, che ha voluto però che l’accompagnasse in questa avventura di espressione artistica e musicale, come ci ha raccontato: “In realtà si tratta di una storia poco poetica, perché è sostanzialmente il nome con cui mi sono registrata su Instagram, come è successo a Sfera Ebbasta con Facebook. In un periodo nel quale cercavo in maniera spasmodica un nome d’arte ma non lo trovavo, un mio amico mi ha chiamato da lontano “Ehi, Ditonellapiaga”, riferendosi al mio nome su Instagram. E da lì, ho deciso di adottarlo”.

La carriera di Margherita Carducci ha preso il via piuttosto di recente, sebbene la musica abbia sempre fatto parte della sua vita: grande passione fin da piccola, ha coltivato l’interesse per la musica frequentando i club romani dove ha scoperto i generi del soul, nu soul e jazz.

Quella che era semplicemente una passione si è poi trasformata grazie all’incontro con i due producer romani Bbprod: è il 2019 quando mette a fuoco il suo straordinario eclettismo e la sua incredibile versatilità, sia come autrice che come cantante.

Riesce a spaziare con naturalezza da sonorità elettroniche più crude e acide a quelle più morbide e armoniche di un pop dal respiro internazionale. Il 2019 è l’anno in cui pubblica il suo primo singolo, dal titolo Parli. L’anno dopo, nell’ottobre del 2020, Ditonellapiaga inizia la sua collaborazione con Dischi Belli/BMG Italy con cui produce la cover del brano Per un’ora d’amore, pezzo storico dei Matia Bazar. A dicembre 2020, esce il suo nuovo singolo Morphina, seguito dalla canzone Spreco di potenziale del febbraio 2021 con cui si avvicina alle tematiche dell’indie pop.

Nello stesso anno la cover di Per un’ora d’amore viene inserita nella colonna sonora del film Anni da cane di Fabio Mollo. Il 4 dicembre di quest’anno viene annunciata al TG1 la sua partecipazione, insieme a Donatella Rettore, al Festival di Sanremo, seguita il 15 dicembre successivo dall’annuncio del brano Chimica, descritto come un pezzo dance. Il 14 gennaio 2022 ha pubblicato il suo album di debutto, Camouflage.

Ditonellapiaga, chi la veste a Sanremo 2022

Sul palco dell’Ariston il duo inedito formato da Donatella Rettore e Ditonellapiaga ha conquistato tutti, non sono per il brano dalle sonorità anni Ottanta Chimica, già annunciato come tormentone, ma anche per i bellissimi look in coordinato con i quali le due artiste si sono esibite.

Le due cantanti durante le serate del Festival hanno sfoggiato outfit sui toni del bianco e del nero, con qualche tocco di rosso di Ditonellapiaga, che non rinuncia alle labbra rosse. I suoi completi (bellissimi, non c’è che dire) sono firmati Philosophy di Lorenzo Serafini, brand che l’ha vestita anche in occasione del green carpet.