Michele Merlo, quell’ultimo saluto a Sanremo che non è arrivato: parla il padre

Nessun pensiero per Michele Merlo, sul palco dell'Ariston: suo padre ora rompe il silenzio

Sono passati pochi mesi dalla tragica e improvvisa scomparsa di Michele Merlo, giovane cantante che avevamo tanto amato qualche anno fa ad Amici. Molti suoi fan avrebbero voluto che Amadeus lo ricordasse sul palco del Festival di Sanremo 2022, ma le loro aspettative sono rimaste disattese. E ora il papà di Miki rompe il silenzio, rivelando la sua amarezza per quanto accaduto.

Michele Merlo, nessun ricordo per lui a Sanremo

Si è da poco conclusa la 72esima edizione del Festival di Sanremo, che ha visto grandissimi artisti esibirsi davanti ad un folto pubblico televisivo (e, finalmente, ad una platea piena di spettatori). A condurlo, ancora una volta Amadeus: non si può certo dire che il presentatore non abbia fatto un buon lavoro, ne è prova il fatto che la Rai abbia già pensato di affidargli il timone nuovamente il prossimo anno – per lui sarebbe la quarta volta consecutiva. Ma alcuni fan sono rimasti insoddisfatti, reclamando a gran voce come il palco dell’Ariston non abbia speso neanche pochi istanti per ricordare Michele Merlo.

Il giovane cantante bassanese è morto improvvisamente lo scorso giugno 2021, a causa di un’emorragia cerebrale insorta per la leucemia fulminante che lo aveva colpito. Fattosi conoscere dapprima a X Factor e poi ad Amici, dove era divenuto famoso, Michele aveva dato il via ad una brillante carriera in ambito musicale. E solo poco prima di lasciare questo mondo, aveva inciso una nuova canzone intitolata Farfalle. Molti suoi fan avevano sperato che questo brano potesse trovare spazio a Sanremo, o che in qualche modo Amadeus omaggiasse Mike Bird (questo il nome d’arte che Michele aveva scelto).

D’altronde, all’Ariston non è raro che si spendano belle parole per qualche artista che ci ha lasciati prematuramente. È stato il caso di Raffaella Carrà, alla quale Sanremo ha tributato uno spettacolo toccante. O di Lucio Dalla, in occasione dell’anniversario dei 10 anni dalla sua morte. Ma per Michele Merlo non ci sono stati omaggi, e questo ha deluso le tantissime persone che se lo aspettavano.

Il papà di Michele Merlo rompe il silenzio

“C’è stata una grande mobilitazione. Tanti si aspettavano che Michele fosse ricordato, ma io non tanto” – ha spiegato suo padre, Domenico Merlo, in un’intervista al Corriere della Sera – “Infatti non hanno speso una parola. Non lo ha ricordato come doveva la trasmissione Amici, dove Miki aveva fatto la storia della 16esima edizione, non me lo aspettavo da Sanremo. Non voglio fare polemiche, sarebbero sterili, non servirebbero. E poi Michele non lo avrebbe voluto”. Ma un po’ di amarezza, nelle sue parole, è evidente.

D’altronde, non è stato solo Amadeus ad aver “dimenticato” suo figlio: “Ci sarebbe stato anche qualche artista che poteva ricordarlo dal palco, ma così non è stato. Non si è voluto: del resto Michele è morto a causa della malasanità, vittima di una tragica ingiustizia”. Il pensiero vola subito a Emma, che è stata direttrice artistica della squadra bianca di Amici 16, tra le cui schiere c’era proprio Mike Bird.

Ma ora è il momento di voltare pagina. Domenico sta già pensando al modo migliore per portare avanti la memoria di suo figlio. Oltre al singolo che aveva inciso, e che presto uscirà, ci sono altri suoi lavori in ballo: “Ci sono artisti già pronti a cantarli, ma è uno dei progetti ai quali stiamo lavorando assieme a quello di un evento, vediamo cosa si concretizzerà”. Saranno dunque la sua musica e la sua bellissima voce a ricordarlo, dopotutto.