Giorno della Memoria, come cambia il palinsesto Mediaset

Mediaset si è preparata per il Giorno della Memoria con un palinsesto dedicato alle commemorazioni del 27 gennaio

Un’offerta ricca e variegata, quella messa a disposizione dalle Reti Mediaset per il Giorno della Memoria, con i primi appuntamenti che sono partiti già dal 22 gennaio. L’azienda di Cologno Monzese si è così impegnata a fornire una copertura ad ampio spettro, che coinvolge tutti i canali in una staffetta ideale che prosegue fino al 30 gennaio 2022.

Giorno della Memoria, il palinsesto Mediaset

Le iniziative volte al ricordo della Shoah sono molteplici. Retequattro, Focus, Iris e Canale5 si aprono così agli approfondimenti, ai film, ai docufilm e ai documentari perché quello che è accaduto venga ricordato e non si ripeta più. Il capitolo più oscuro della storia del Novecento è così presentato sotto le più disparate angolazioni.

Il palinsesto Mediaset si modifica per ricordare tutte le vittime del Terzo Reich, dagli ebrei alle popolazioni slave, per arrivare alle minoranze indesiderabili o inferiori, che sono rimaste avviluppate nelle follia omicida di un solo uomo che, però, ha trovato al suo fianco fin troppi alleati.

La programmazione, che vede Retequattro come capofila di un racconto che non comprende solo gli ebrei ma anche neri europei, prigionieri di guerra sovietici, oppositori politici, massoni, minoranze etniche (rom, sinti, jenisch), gruppi religiosi (testimoni di Geova, pentecostali), omosessuali e portatori di handicap mentali e/o fisici, è iniziata il 22 gennaio con un primo grande appuntamento, Storia di una ladra di libri. Vediamo il piano completo di Mediaset, con gli anni del ricordo che vanno dal 1933 al 1945.

La programmazione di Retequattro

Siamo partiti con Storia di una ladra di libri, il 22 gennaio, in prima serata, di Brian Percival, con Sophie Nélisse, Geoffrey Rush, Emily Watson. A seguire, sono in programma le pellicole La chiave di Sarah (23), Sobibor (24) e Colette (26). Il 27 si chiude con la 25ª ora, film del 1967 di Henri Verneuil, con Anthony Quinn, Virna Lisi, Serge Reggiani.

Il palinsesto di Focus

La programmazione di Focus inizia il 23 gennaio con Albert Goering: L’altra faccia del Male, per continuare con Lili Marlene: la guerra degli italiani. Per il 27 è invece attesa una prima visione assoluta. Si tratta di Nicholas Winton: l’uomo che salvò 669 bambini. È qui che Winton pensa di partecipare alla trasmissione tv, di cui invece è protagonista, mentre gli sconosciuti seduti in platea sono quelli ai quali ha salvato la vita. Alle 22,15, invece, va in onda L’orrore di Natzweiler-Struthof – Storia di un campo nazista, laboratorio per medici nazisti e cancellato dalla memoria storica. Il 30 è la volta di Le donne di Ravensbrück, il più grande campo di concentramento femminile con 130000 persone tra donne e bambini e 90000 morti. Alle 17,15, infine, è la volta di Karl Plegge: Il nazista che salvò gli ebrei.

Iris

Immancabile il grande capolavoro di Steven Spielberg: Shindler’s List. La trama si basa sulla storia vera di Oskar Shindler ed è un’opera che è stata accolta con il plauso del pubblico e della critica, che gli ha assegnato diversi riconoscimenti. Nel cast troviamo Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes.

Canale5

Come ogni anno, Canale5 non manca al suo appuntamento. La testata giornalistica diretta da Clemente J. Mimun offre un approfondimento dal titolo Speciale TG5: racconta anche per noi.