GF Vip, perché Noemi ha diffidato Barù

Noemi diffida Barù dopo alcune sue parole, pronunciate al GF Vip in occasione del Festival di Sanremo, e molto criticate

Non si può dire che il Grande Fratello Vip di quest’anno non faccia incette di critiche e provvedimenti legali. Le liti furiose, parole pesanti, insulti sussurrati, commenti razzisti e diffide che piombano in casa dall’esterno: il linguaggio dei “vipponi” in casa, spesso violento e sopra le righe, non sta piacendo a chi li guarda (e ascolta). Questa è la volta di Barù che ha ricevuto una diffida dalla cantante Noemi a causa di alcune infelici frase pronunciate dall’enologo a inizio febbraio, nel periodo di Sanremo.

Perché Noemi ha diffidato Barù: le frasi incriminate

Mentre Sanremo imperversava sulla Rai, le radio trasmettevano a spron battuto le canzoni dei partecipanti alla kermesse. Il Grande Fratello aveva pensato di farle apprezzare anche ai vip della casa, ma Barù pare non aver gradito particolarmente il brano di Noemi. Una mattina, al risveglio, ha infatti commentato: “Dopo quelle canzoni di Sanremo mi volevo sparare una fucilata nei cosiddetti. Mamma mia, mi sono svegliato.. ma di chi era la prima canzone?”. Alla risposta “Noemi”, ha ribattuto immediatamente: “Le devono tagliare le corde vocali!”. Insomma, si sa che stava scherzando e certamente non intendeva realmente quanto detto, ma la scelta delle parole è risultata veramente infelice.

La reazione di Noemi, allora, era arrivata tramite storia Instagram. Un utente le aveva infatti domandato cosa pensasse delle frasi di Barù, e lei ha risposto: “Non si può piacere a tutti. Però perché tutta questa violenza?”. Le parole hanno un peso e quelle del gieffino, al secolo Gherardo Gaetani dell’Aquila d’Aragona, sono state davvero eccessive.

Perché Noemi ha diffidato Barù: la notifica della diffida

A confermare l’arrivo della diffida partita dagli avvocati della cantante Noemi è stato Barù stesso: di ritorno da un confessionale, si è confidato con Jessica Selassié svelandole che l’artista romana lo ha messo guardia per ciò che ha detto. Spiega infatti: “Sono stato diffidato da una certa signorina che canta, ma non posso dire il nome. Ma se mi sveglio con quella musica lì, che c***o devo dire?”.

La Selassié, che inizialmente sembrava non riuscire a collegare il discorso, ha poi intuito: “Chi è? Ah, ho capito! Adesso mi ricordo!”. I due, poi, hanno concluso i commenti sulla vicenda con una sonora risata: anche la reazione non risulta particolarmente educativa. Cosa ne penserà Signorini? Il conduttore si è spesso espresso in merito al comportamento dei concorrenti all’interno della Casa, criticandolo duramente ma preferendo la linea morbida del buonsenso, talvolta risultata inapplicabile per la gravità delle parole pronunciate all’interno del loft di Cinecittà.

Le diffide al Grande Fratello Vip 6

Come anticipato, questa non è certo la prima diffida che arriva all’interno della casa, in un’edizione (giustamente) criticatissima del GF Vip 6: pochi mesi fa Pago, l’ex marito di Miriana Trevisan, ha scatenato gli avvocati con diverse diffide a causa dei commenti orrendi pronunciati da Soleil Sorge, Katia Ricciarelli e Giacomo Urtis nei confronti dell’ex moglie. Ci troviamo di fronte a un gruppo di vip adulti, con esperienze di vita reali, che spesso non sanno comportarsi né parlare senza trascendere: uno spettacolo davvero poco confortante per chi cerca quel pizzico di divertimento pulito in tv.