Bridgerton: cosa rappresenta il cambio colore dei vestiti di Penelope

I cambi vestiti di Penelope Featherington di Bridgerton, che cambia look e abbandona per sempre i colori sgargianti della sua famiglia, hanno un significato particolare

Foto di DiLei

DiLei

Redazione

DiLei è il magazine femminile di Italiaonline lanciato a febbraio 2013, che parla a tutte le donne con occhi al 100% femminili.

Ogni coming of age racconta sempre una trasformazione e quella di Penelope Featherington di Bridgerton passa attraverso un cambio look fatale. Improvvisamente la “ragazza-tappezzeria” ipnotizza gli aristocratici durante uno dei balli della fitta agenda. Una rivoluzione francese nel suo guardaroba non era solo necessaria, ma anche urgente. Penelope doveva ghigliottinare i suoi goffi abiti troppo colorati.

Dal primo capitolo della serie, Bridgerton ha raccontato l’apertura della stagione matrimoniale come un match tra una compravendita finanziaria e un Carnevale buffonesco. Improvvise liquidità, manovre patrimoniali ed esagerazioni sartoriali sono in primo piano nel periodo delle debuttanti in società, e su Penelope tutto questo era ancora più evidente: gli affanni della madre, i vestiti color Uniposca, gli accessori – farfalle, fiori, frutti, balze-meringa – che perdevano ogni senso di proporzione e armonia. Ma nella terza stagione qualcosa è cambiato e Penelope – che noi sappiamo essere anche Lady Whistledown – si è ribellata, partendo da un guardaroba nuovo e adulto.

I vestiti di Penelope per bridgertonizzarsi

Dopo l’umiliazione subita da Colin – che ha sentito mentre dichiarava a una festa “Io non la corteggerei mai” – e la dolorosa frattura con Eloise, che ha scoperto la sua identità, una nuova Penelope, schiacciata dalla frustrazione e dal dolore, è pronta a conquistarsi quel posto al sole a cui ambiscono tutte le debuttanti (e le ex debuttanti ancora nubili). Il primo passo è un giro da Madame Delacroix, con cui la ragazza si distacca dagli eccessi grotteschi della sua famiglia.

bridgerton costumi penelope
Fonte: Ufficio Stampa Netflix
Nicola Coughlan interpreta Penelope in Bridgerton

Da sempre i Bridgerton vestono colori eterei e delicati: l’azzurro polvere, il cipria, il lavanda, il panna. Al contrario dei Featherington, che si sono sempre orientati su tonalità acido-grintose (il verde lime, il lampone, il giallo canarino, l’arancio acceso). Penelope ha sempre desiderato allontanarsi dalla sua famiglia volgare e chiassosa per essere idealmente una Bridgerton. Per questo la sua prima richiesta alla stilista Delacroix è molto chiara.

Mi sono stancata di questi abiti color agrume.

Per trovare marito, e quindi affermare la propria indipendenza dalla famiglia, Penelope rivoluziona completamente palette, preferendo la sobrietà romantica agli eccessi strillati: il verde smeraldo è il primo abito con cui si presenta al ballo incantando tutti, compresa l’ex amica Eloise.

Ma se una rondine non fa primavera, una palette di verdi e azzurri può fare una Bridgerton?

Il significato dei costumi di Penelope

In generale la terza stagione di Bridgerton ha visto un lavoro nuovo e particolare sui look, come ha raccontato il costumista John Glaser in un approfondimento della serie, che si è concesso delle licenze poetiche preferendo il Regencycore al realismo rigoroso del periodo della Reggenza (“È fantasia, non storia”, ha dichiarato).

Penelope Francesca Bridgerton
Fonte: Ufficio Stampa WORDS FOR YOU
Penelope e Francesca in azzurro e verde

Nel corso degli anni, il team dei costumisti dello show ha assegnato palette precise alle famiglie principali: i Featherington indossano il giallo e i Bridgerton indossano il blu/azzurro. Per la terza stagione, i riferimenti culturali e sociali sono passati dalla Hollywood classica alla pittura contemporanea, come ha rivelato Glaser.

Abbiamo scelto meno linee nette e abbiamo usato le ombreggiature per ispirare i costumi a un quadro di Matisse.

Tutti i look sembrano essersi ingentiliti, ma in particolare quello di Penelope, che simbolicamente abbandonando i colori degli agrumi si stacca dalla propria famiglia per conquistare una strada personale. Anche Nicola Coughlan, attrice che interpreta Pen, come riporta W Magazine, ha preso questo cambio di guardaroba come un booster per il suo personaggio (e personalmente ha gradito la scelta).

Ho vestito per due anni i selvaggi abiti gialli di Penelope, quindi non vedevo l’ora di arrivare a questo punto.

E quindi diamanti al posto di fiori oversize, cieli azzurri o acque smeraldine al posto di limoni, arance e lamponi. Una compostezza formale che riflette la scrittura arguta e senza fronzoli di Penelope, che con questa nuova immagine è pronta a imporsi sul mondo.