Differenza cialde e capsule: differenze e quali convengono di più

È meglio scegliere le cialde o le capsule? Quali sono le differenze fra i due sistemi? E quali sono quelle più convenienti? Ecco le risposte che cercavi

Simona Bondi Esperta di risparmio Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

Se siete amanti dell’espresso e state pensando di acquistare una nuova macchina del caffè, probabilmente sarete assaliti da questo dubbio: meglio le cialde o le capsule? Quali sono le principali differenze, e quali convengono di più? In questo articolo troverete le risposte alle vostre domande per scegliere la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Spesso vengono associate allo stesso prodotto, ma nella realtà le cialde e le capsule non sono la stessa cosa, sia in termini di gusto e di aroma che dal punto di vista ecologico. La scelta tra le une e le altre deve avvenire prima di quella della macchina del caffè perchè in virtù delle proprie preferenze andremo ad acquistare una macchina da caffè a cialde o a capsule. Ma vediamo quali sono le differenze.

Cialde o capsule: quali differenze

Sia le capsule che le cialde sono prodotti monporzione usa e getta contenenti caffè in polvere (o altre bevande, come il tè) e sono molto pratiche da utilizzare: basta inserire la cialda o la capsula nell’apposito vano, azionare la macchina ed attendere che venga erogato l’espresso.

Il funzionamento quindi è molto simile, ma presentano nella realtà due grandi differenze: una a livello di prezzo, l’altra a livello di sostenibilità che ora vedremo nel dettaglio.

Le capsule

Le capsule di caffè sono monoporzioni realizzate in un involucro rigido generalmente costituito da plastica o alluminio. Inoltre, sono chiuse ermeticamente e, pertanto, riescono a preservare meglio l’aroma evitando umidità e calore che potrebbero alterare il gusto del caffè.

Inizialmente ogni produttore commercializzava le proprie capsule ma, al giorno d’oggi, possiamo trovare in commercio le capsule compatibili utilizzabili su diverse machinette.

A causa della loro composizione contenente principalmente plastica o alluminio, queste non sono riciclabili: tuttavia, recentemente, alcuni marchi hanno avviato dei loro programmi di riciclo (vedi Nespresso) e online si possono acquistare dei sistemi per riciclare le capsule in alluminio. Se si è solito bere molti caffè, questa soluzione potrebbe avere un forte impatto ambientale.

Se invece siamo soliti bere raramente dei caffè in casa, oppure cerchiamo una soluzione per offrire un buon caffè veloce agli ospiti, la soluzione con le capsule potrebbe essere la scelta migliore per noi, come vedremo di seguito.

La differenza di prezzo è importante: le capsule, orientativamente, hanno un prezzo che oscilla fra i 0,20 ed i 0,30 centesimi a capsula, con differenze che possono variare a seconda della casa produttrice.

Un punto a vantaggio dei sistemi per caffè a capsule invece, sono i costi delle macchine: rispetto ai modelli a cialde, hanno prezzi più contenuti (quasi sempre in vendita a meno di fra i 50 e gli 80€) in quanto funzionano esclusivamente con il caffè in capsule. Ecco qualche esempio di prezzo:

Le cialde

Le cialde, a differenza delle capsule, sono realizzate con circa 7 grammi di caffè macinato e pressato contenuto in un involucro di carta, che ricorda vagamente quello delle bustine del tè.

Dal punto di vista ambientale, quindi, sono la scelta più ecologica che si possa fare: le cialde esauste, infatti, possono essere gettate direttamente nel contenitore dell’umido.

Non solo: quasi tutte le cialde rispecchiano il cosiddetto E.S.E (Easy Serving Espresso) che, in poche parole, significa che hanno le stesse dimensioni e sono quindi compatibili con numerose macchine per caffè con sistema a cialde. In fase di acquisto (sia della macchina che delle cialde) assicurati sempre che riportino questa dicitura per avere certezza della compatibilità.

Il prezzo delle cialde si aggira intorno ai 0,10/0,20€ centesimi, con una differenza sostanziale rispetto alle capsule (che possono costare fino a 0,30€).

Un ulteriore punto da valutare sulla scelta di un sistema a cialde è quello dedicato al costo della macchina del caffè. In commercio, infatti, se ne possono trovare molti modelli (che funzionano con cialde E.S.E) dotati di numerose funzionalità e con costi contenuti, come quelle che trovi qui di seguito:

Molte macchine per caffè funzionano sia con caffè macinato che con le cialde e questo è un grosso vantaggio: se finiscono le cialde, possiamo sempre utilizzare il classico caffè macinato.

Cialde e capsule: differenza di gusto

Dopo aver visto la differenza fra questi due prodotti, è arrivato il momento di pensare anche al gusto del caffè. È meglio quello delle cialde o delle capsule? Nella realtà entrambi sono molto validi: il gusto del caffè è infatti una scelta assolutamente personale con differenze sostanziali anche a seconda del marchio che le produce.

In linea generale possiamo dire che le capsule, essendo chiuse ermeticamente, preservano al meglio il gusto e l’aroma del caffè.

Meglio le cialde o le capsule: ecco la risposta

Adesso che abbiamo visto e compreso la differenza fra capsule e cialde di caffè, possiamo dedurre delle conclusioni.

Etrambe presentano dei pro e contro, pertanto non esiste una risposta unica per tutti, ma soluzioni che devono essere dettate dalle nostre abitudini.

Sicuramente la scelta delle cialde è quella migliore per tutti sia livello economico che ambientale. A fronte di un costo leggermente più alto per l’acquisto della macchina del caffè, la spesa sarà presto recuperata grazie al risparmio ottenuto con l’acquisto delle cialde, che hanno un costo inferiore rispetto alle capsule.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Differenza cialde e capsule: differenze e quali convengono di più