Tradimenti, perché in estate sono più frequenti

In estate i tradimenti sono più frequenti e causati dalla maggior libertà dalle convenzioni e dai ruoli che contraddistingue il periodo vacanziero

Dati alla mano, in estate si tradisce di più, con conseguenze spesso poco positive per quanto riguarda l’equilibrio di coppia.

A dirlo è un sondaggio condotto da IES (Istituto di Evoluzione Sessuale), che ha preso in considerazione le risposte di 3.000 persone di ambo i sessi e di età compresa tra i 18 e i 50 anni. Tra i soggetti intervistati, il 35% ha affermato di tradire a prescindere dalla situazione. Il restante 65%, ha invece legato la scappatella all’assenza del partner. Tra i fedifraghi, 3 su 5 sono donne.

Cosa porta a tradire il proprio partner durante i mesi estivi? I motivi sono diversi. Tra questi, è possibile citare quelli legati all’aspetto climatico. Grazie al sole, il nostro corpo è maggiormente portato a secernere serotonina, un vero antidepressivo naturale. Per gli uomini è maggiore la produzione di testosterone. In entrambi i casi, si parla di ormoni che rendono più sensibili agli stimoli sessuali.

Da non dimenticare è anche il ruolo trasgressivo che ha in generale l’estate. Durante le vacanze si è per definizione più liberi e si ha modo di conoscere diverse persone in quello che è a tutto gli effetti un momento di pausa dalla vita abituale e dai propri ruoli. Grazie alla libertà dalle tensioni tipiche della routine, l’estate prepara il terreno a momenti che predispongono al tradimento.

Alla base c’è spesso un disagio di coppia, magari anche di lunga data. Se durante l’inverno il rapporto è all’insegna della monotonia e tale situazione si trascina da tempo, durante l’estate è più probabile che la mancanza delle convenzioni e delle regole tipiche dei mesi lavorativi porti a vivere delle fantasie che, se assecondate da un’altra persona, si trasformano in qualcosa di concreto e in un tradimento vero e proprio nei confronti del proprio partner.

Come affrontare l’eventuale tradimento estivo da parte della propria dolce metà? Ricordando che, quasi sempre, il problema risiede nella mancanza di comunicazione che ha anticipato il punto di rottura. C’è infatti chi, analizzando questo aspetto e riflettendo sulla salute della coppia durante i mesi invernali, decide di vedere il tradimento come un incentivo per rinnovare il rapporto e per “aggiustare” quello che non funziona.

Tradimenti, perché in estate sono più frequenti