Come accettare il proprio corpo e vivere più sereni

Accettare il proprio corpo è fondamentale per una vita serena ed appagante ma bisogna riuscire a vincere i conflitti interiori che impediscono di sentirsi soddisfatti

Generalmente l’attenzione nei confronti del proprio corpo avviene quando questo sta male e si tende a curarlo solamente si hanno dei disagi. Il segreto di una vita più serena e appagante è quello di accettare il proprio corpo sempre così com’è, anche nei difetti e nei problemi che ostacolano il vivere quotidiano. Se siamo in pace con il corpo, esso può diventare un alleato in tutte le attività, lavorative, sentimentali e familiari, viceversa se non lo accettiamo e ci sentiamo in conflitto diventa un nemico che ci ostacolerà in ogni cosa.

Imparare ad accettare il corpo è garanzia di una vita serena, rilassata e appagante, ma non è sempre facile. Un corpo che non si accetta è il modo più semplice per provare frustrazione, perché è il biglietto da visita con il quale ci presentiamo al mondo e il giudizio degli altri è importante per la nostra autostima. Ma se non piacciamo a noi stessi non potremmo mai piacere agli altri. Il processo di accettazione globale del nostra corpo è lungo e laborioso, perché la tendenza è quella di focalizzarsi su un singolo aspetto che non ci piace o che è l’unico che ci soddisfa e che per questo motivo tendiamo a valorizzare. Tanti vedono il proprio corpo in maniera distorta, sovente si tratta di casi di persone con gravi disturbi psicologici come le donne anoressiche che si sentono anche quando pesano 40 chili.

Non ci sarà nessuno in grado di far loro cambiare idea perché il giudizio inconscio e l’opinione che abbiamo nel nostro corpo è molto difficile da cambiare anche se è sbagliata. Come ogni conflitto psicologico anche l’accettazione di sé nasce dall’infanzia, nella ricerca di approvazione che cercavamo nei nostri genitori e che se è mancata ripetutamente avrà creato una personalità insicura e fortemente influenzabile dal giudizio altrui. I genitori sono i primi responsabili dall’accettazione o meno del nostro corpo e di tutta la nostra persona, perché i bambini sono disposti a qualunque cosa per gratificare mamma e papà anche a costo di spersonalizzare se stessi e fare cose malvolentieri solamente per ottenere approvazione. I genitori non fanno questo per cattiveria, ma perché rivedono nei figli loro stessi e vorrebbero che realizzassero al posto loro dei sogni irrisolti o che avessero un aspetto fisico come hanno sempre desiderato.

Il cambiamento può avvenire solamente tramite un’altra persona che ci faccia capire quanto in realtà abbiamo valore e siamo belli esattamente così come siamo. Una persona che ci ama ci trasmetterà con uno sguardo o una carezza tutto l’apprezzamento di cui abbiamo bisogno psicologicamente e fisicamente, perché il corpo e la psiche sono strettamente collegati e le tensioni interne si riflettono quasi sempre in quelle esterne, con malesseri fisici e disagi che vanno dal semplice mal di testa alla depressione. Prendere coscienza che l’accettazione integrale di se stessi sia il primo passo verso la felicità è la strada giusta per una vita più serena e bisogna convogliare tutte le energie in questa direzione. Se non fosse possibile per gravi problemi psicologici che ormai si sono radicati nella mente, occorrerà rivolgersi ad uno psicologo che ci aiuterà ad affrontare i conflitti e sciogliere i nodi dell’inconscio. Può essere utile anche un nutrizionista per capire i danni che fa l’alimentazione sbagliata spesso condizionata dalla fame nervosa che ci rende grassi e ci precipita in un circolo vizioso di insoddisfazione.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come accettare il proprio corpo e vivere più sereni