Botulismo infantile: perché è bene non dare il miele ai neonati

Un recente caso di botulismo infantile che ha colpito un bambino di 5 mesi getta l’allarme sul consumo di miele da parte dei neonati, ecco perché.

Il miele, alimento conosciuto per le sue proprietà benefiche, potrebbe rappresentare un rischio per la salute dei più piccoli. Se consumato entro il primo anno di vita potrebbe infatti scatenare il botulismo infantile.

Il botulismo infantile, fortunatamente molto raro, colpisce i bambini al di sotto di 12 mesi di età ed è provocato dal Clostridium botulinum, comunemente conosciuto come Botulino, un batterio che può contaminare alcuni cibi producendo una tossina molto pericolosa.

I primi sei mesi sono quelli più a rischio e dove è sconsigliato dare del miele ai piccoli. I neonati, avendo infatti un apparato digerente fragile e ancora in via di sviluppo, anche se entrano in contatto con un ridotto numero di spore di Clostridium botulinum, non riescono ad eliminarle. La proporzione tra spore e peso corporeo inoltre gioca a loro sfavore. Fra i sintomi più comuni di botulismo infantile ci sono problemi respiratori, difficoltà a muovere la testa e nei movimenti in genere, disturbi intestinali, sonnolenza, salivazione, apatia, difficoltà a succhiare il latte o a deglutire, pianto insolito e flebile. Tali sintomi si possono manifestare anche a distanza di un mese da quando il piccolo è entrato in contatto con la tossina. In presenza di questi sintomi è bene rivolgersi immediatamente a un pediatra.

Uno degli alimenti più a pericolosi per i neonati è il miele, in particolare se artigianale e non pastorizzato, dal momento che potrebbe contenere, seppur in modeste quantità, delle spore di Clostridium botulinum. Non sorprende dunque che circa il 35% dei casi diagnosticati di botulismo infantile è stato messo in relazione all’ingestione di miele da parte del piccolo. Questa la motivazione alla base della raccomandazione diffusa dall’Autorità Sanitaria Statunitense (FDA) di non somministrare miele a bambini di età inferiore a 12 mesi.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Botulismo infantile: perché è bene non dare il miele ai neonati