Harry delude ancora tutti e viene sbugiardato perfino dal maggiordomo di Diana

Contro Harry interviene anche il segretario della Difesa britannico: "Ha deluso tutti". E la vicenda dell'anello di Diana diventa una farsa

In attesa che Harry decida se partecipare o meno all’incoronazione di Carlo il prossimo 6 maggio con Maghan Markle, cresce la delusione nei suoi confronti. Gli ex commilitoni dell’esercito ne prendono le distanze, delusi dalle sue rivelazioni sulla missione in Afghanistan, mentre il maggiordomo di Lady Diana, Paul Burrell, ha smentito categoricamente alcune sue affermazioni contenuto in Spare.

Contro Harry interviene il segretario della Difesa britannico

Harry non ha più amici, almeno quelli di lunga data che appartenevano alla sua vecchia vita in Gran Bretagna hanno fatto terra bruciata intorno a lui. Il Principe con la sua autobriografia, Spare, ha perfino indignato il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace a causa delle sue rivelazioni su un’operazione militare in Afghanistan dove Harry si è vantato di aver ucciso diversi talebani.

Wallace ha biasimato pubblicamente il figlio di Carlo per aver raccontato cose che sarebbero dovute rimanere top secret. La leggerezza con cui Harry ha fatto rivelazioni strategiche mostra tutta la sua superficialità, perché non ha pensato che col suo comportamento sconsiderato ha messo in serio pericolo i britannici. “Ha deluso tutti i suoi commilitoni e ha fatto arrabbiare le Forze Armate britanniche”, ha commentato il segretario alla Difesa.

Harry non è una persona migliore

Intervistato dalla LBC, ha commentato: “Francamente penso che vantarsi del numero degli uccisi… Distorce il fatto che l’esercito è un gioco di squadra. È un’impresa di squadra. Non si tratta di chi può sparare di più”. E ha proseguito: “Parlare delle cose che hai fatto, non ti rende una persona migliore rispetto agli altri perché l’hai fatto e loro no. Harry ha deluso i suoi colleghi dell’esercito”.

Wallace si riferisce alla dichiarazione del Principe di aver ucciso 25 talebani durante la sua missione in Afghanistan nel 2008. Da quel momento il consenso nei suoi confronti è precipitato ed è andato sempre più peggiorando, diventando anche oggetto di scherno da parte della serie South Park.

Harry smentito da Paul Burrell, ex maggiordomo di Diana

Se Harry ha deluso le Forze Armate, anche nel privato non è da meno se persino il maggiordomo di sua madre, Diana, Paul Burrell, da sempre pronto a difenderlo è intervenuto per sbugiardarlo, in particolare sulla questione dell’anello di fidanzamento con zaffiro e diamanti che Carlo regalò a Diana. Nella sua autobiografia Harry ha raccontato che dopo la morte della madre nel 1997 lui non scelse di tenere l’anello e perciò quando William si fidanzò con Kate Middleton nel 2010 non gli fu chiesto di restituire l’anello, perché semplicemente non lo aveva lui.

Burrell, che ha lavorato per Diana 10 anni, ha smentito categoricamente Harry, raccontando al Mirror un’altra versione dei fatti. Il maggiordomo disse che quando i ragazzi arrivarono a Kensington Palace dopo la morte di Diana, disse loro di prendere un ricordo della madre. William scelse l’orologio di Cartier, Harry l’anello con zaffiro ovale e diamanti. Burrell racconta anche quanto il secondogenito di Carlo gli disse: “Harry mi ha detto, ricordo sempre di aver tenuto la mano della mamma e quell’anello mi faceva male perché era così grande”.

I rapporti tra Harry e l’ex maggiordomo si sono deteriorati proprio dopo la pubblicazione di Spare dove il Principe accusa Burrell di aver sfruttato la storia di Diana per arricchirsi quando pubblicò un libro sugli anni trascorsi al servizio della Principessa.