#PostaDelCuore

Siamo una coppia solida, ma tra noi la passione è finita

I problemi, le preoccupazioni e gli impegni quotidiani, se prendono il sopravvento, sanno trasformarsi in un'ombra pericolosa per le coppie. Quella che spegne la passione e il desiderio

Sabina Petrazzuolo

Lifestyle editor e storyteller

Ho quasi 38 anni e da circa un anno convivo col mio fidanzato di 46. Stiamo insieme da 5 anni. All’inizio, e per i primi 3 anni e mezzo, la nostra vita sessuale era un fuoco, ogni volta che riuscivamo a vederci facevamo l’amore, anche in modo abbastanza spinto. Ora sarà circa un anno o poco meno che non ci tocchiamo più, non c’è mai la voglia di stringerci o coccolarci, questo da parte di entrambi. Sentimentalmente sembra che l’amore che ci legava si sia trasformato in affetto. Non mi sento apprezzata, ammirata o desiderata. Questo raffreddamento è partito da lui: orari di lavoro estenuanti, pessima situazione familiare con padre dispotico e madre gravemente malata e in peggioramento. Insomma ci sono motivi a sufficienza per avvertire il suo distacco. Non gli do la colpa, assolutamente altrimenti non lo avrei scelto come compagno della mia vita ma chiedo a voi un consiglio/aiuto…Come posso riaccendere la nostra passione?

Sono tante le coppie che soffrono oggi, lo fanno perché spesso le preoccupazioni, i problemi e gli impegni personali e professionali si trasformano in un ombra che aleggia sulle relazioni e che va posizionarsi proprio lì, sulla fiamma del desiderio che giorno dopo giorno diventa sempre un po’ più debole. So che riconoscere che anche tu fai parte di un fenomeno che riguarda moltissime coppie oggi, non ti consola. Ma quanto meno può aiutarti a farti sentire meno sola.

La domanda che ti poni tu è la stessa che tormenta uomini e donne di tutto il mondo: come si fa a riaccendere il desiderio e la passione? Qualcuno potrà dirti che questi non sono tutto nella vita, e che è quasi naturale, soprattutto nelle relazioni di lunga data, ridurre drasticamente i momenti di intimità. Eppure io non sono d’accordo, sai? Perché credo sia fondamentale tenere vivo l’amore anche attraverso le emozioni passionali e carnali, attraverso quella complicità che si infiamma sotto le lenzuola.

Certo le cose possono cambiare, assumere forme e ritmi diversi. Ma questo non vuol dire che dobbiamo rinunciarci, così come non devi farlo tu, se è questo quello che vuoi.

Mi chiedi come riaccendere la passione, ma prima di rispondere alla tua domanda devo porti un quesito. Perché sai, se è vero che a volte la passione viene accantonata per motivi che all’apparenza sembrano più grandi di noi, nel tuo caso i problemi del partner, dall’altra parte non ho potuto fare a meno di notare il fatto che parli di un amore che forse si è trasformato in affetto. Devo chiedertelo: si tratta di una tua paura o di una sensazione che può nascondere una realtà che fingi di non vedere?

Sai, forse rispondendo a questa domanda, nella maniera più sincera e autentica, potresti trovare già la risposta. O forse potresti scoprire che si tratta solo del timore di perdere il tuo uomo, e questo sarebbe già un bel passo avanti per riaccendere il desiderio che si risveglia sempre quando smettiamo di dare per scontato il partner. Parlane con lui, se non lo hai ancora fatto. Affronta la situazione e chiedigli se ti desidera ancora. Oppure smetti di parlare e agisci. Avvicinati tu a lui, per coccolarlo, per stringerlo e anche per provocarlo.

Ritagliatevi dei momenti vostri, e solo vostri, in uno spazio dove i problemi che popolano la vostra quotidianità non possono entrare. E poi riscopritevi, giocate, sperimentate cose nuove se serve, ma soprattutto divertitevi. Forse la fiamma della passione si era solo affievolita, e magari così tornerà a bruciare più di prima.