Perché le vacanze mettono sotto stress la coppia

Una vacanza può trasformarsi anche in un motivo di tensione per la coppia, al punto da mettere a rischio il rapporto

Vacanze, il suono di questa parola e il pensiero di luoghi incantevoli a molti scatena un’innata gioia: è il momento per rilassarsi, divertirsi e scoprire posti sconosciuti. Se poi il viaggio tanto atteso viene fatto in compagnia della dolce metà, le aspettative diventano ancora più alte.

Le vacanze in coppia sono il banco di prova per chi sta insieme da poco tempo, mentre un modo per uscire dalla routine, per chi ormai fa coppia fissa da anni. Alcuni approfittano di un viaggio per distendere gli animi dopo un periodo difficile. Quello che dovrebbe essere un’esperienza romantica, improvvisamente può trasformarsi però nel peggiore incubo e mettere a dura prova la relazione.

Cosa provoca lo stress in vacanza

Può accadere che presi dalla foga dell’organizzazione, si metta in secondo piano proprio la coppia che dovrebbe avere la meglio sulle vacanze e inevitabilmente nascano discussioni e malcontenti, difficili da gestire.

Capita più spesso di quello che si pensi di essere insoddisfatti della destinazione scelta dal partner. Il budget poi, rimane uno dei motivi su cui le coppie tendono a litigare più spesso. Se uno dei due guadagna più dell’altro, non è scontato che debba provvedere a tutte le spese.

Ognuno vive la vacanza a modo proprio, c’è chi preferisce avere un ritmo più rilassato e chi invece vuole andare alla continua scoperta di posti nuovi, ma obbligare l’uno ad avere la visione dell’altro, genera solo malcontenti difficili da sanare durante il viaggio. Inoltre, non esiste la vacanza perfetta, gli imprevisti come difficoltà a trovare l’alloggio o ritardi dei voli, possono sempre accadere, ma non bisogna riversare lo stress causato da queste difficoltà sul compagno.

Lo stesso discorso vale per l’uso della tecnologia. Essere connessi è importante, anche in vacanza, ma può diventare una distrazione che fa sentire il compagno trascurato, rovinando inevitabilmente il viaggio.

Affrontare un viaggio insieme vuol dire aver deciso di condividere un’esperienza e quindi la collaborazione deve essere alla base, e nello stesso tempo non si devono ingigantire problemi facilmente risolvibili.

Tutti insieme appassionatamente, o quasi

Capitolo a parte per chi non andrà alla scoperta di posti nuovi, ma tornerà al solito posto. Magari nella casa al mare o in montagna di proprietà della famiglia, oppure facendo ritorno dalla famiglia di origine che abita in un’altra regione italiana o in un altro Paese. Allora lì toccherà nel primo caso continuare a fare ciò che si faceva a casa, ovvero cucinare, fare la spesa, pulire casa (anche se con meno attenzione, concediamocelo almeno questo) e via dicendo. E qui scatta la domanda: chi le farà tutte queste cose? Solo lei o qualcuno collaborerà? Ditemi se questo è o non è un sufficiente motivo di malcontento. A chi insieme a partner o famiglia al completo tornerà per le ferie a casa di mamma o papà o dei suoceri, toccherà mantenere equilibri facili da rompere, e cercare di far contenti tutti. Un vero stress.

Come vivere una vacanza serena

Parlare, confrontarsi e collaborare è alla base di ogni rapporto sano e anche quando si organizzano le vacanze non si deve perdere di vista questa prospettiva. Organizzare insieme la vacanza e dividersi i compiti può essere un modo per partecipare attivamente e coinvolgere entrambi.

Andare alla scoperta di nuovi posti spesso è il senso del viaggio, ma non deve essere orientato solo in questa direzione, bisogna anche ritagliarsi dei momenti per ritrovare l’intimità, fare una passeggiata al tramonto permette di creare dei ricordi a cui sarete sempre legati.

Il segreto, anche se può sembrare scontato dirlo, è mantenere la calma in tutte quelle situazioni in cui si rischiano tensioni. In fondo le incomprensioni e lo stress in vacanza sono già stati vissuti da altre coppie e l’ironia è l’arma vincente per superare i momenti di crisi e trasformarli in ricordi sereni. Ogni difficoltà, ogni problema e ogni scontro rientrano tutti in quelle piccole sfide che la coppia deve superare per crescere e per rafforzare il rapporto. Quindi, prima di partire, oltre a vestiti e accessori, bisognerebbe “mettere” in valigia anche queste consapevolezze.