Mamme perennemente a dieta: l’effetto sulle figlie può essere devastante

Mamme perennemente a dieta: l’effetto sulle figlie può essere devastante

Per una figlia, la mamma è il primo modello femminile di riferimento. Ed è la prima persona ad influenzarne – inevitabilmente – comportamento e percezioni. Secondo un recente studio condotto da Common Sense Media, in particolare, il rapporto che un genitore ha con il suo corpo ha una diretta conseguenza su come i suoi figli, e soprattutto le sue figlie, si sentiranno nella loro pelle. Ecco quindi che, una mamma perennemente a dieta e scontenta della sua forma fisica, ha più probabilità di avere una figlia insoddisfatta di se stessa. E, quindi, infelice.

Mamme in continua lotta con i chili di troppo, che non fanno che parlare dei loro difetti fisici – o, ancora peggio, che prendono in giro, seppur bonariamente, le figlie cicciottelle -, avrebbero secondo questo studio effetti devastanti sull’autostima delle figlie. E sul rapporto di queste con il cibo e con il proprio corpo. Ma c’è di più. Se anche quelle mamme, alle loro bambine, fanno molti complimenti, ogni volta che – di fronte allo specchio – si denigrano e si dispiacciono dei loro difetti fisici, è come se non parlassero di loro. Ma delle loro figlie.

Il motivo è presto spiegato: quando viene emesso un giudizio sul corpo – sia questo il corpo del diretto interessato, piuttosto che il proprio -, l’attenzione si focalizza sulla dimensione corporea, e l’autostima si lega alla forma fisica, creando complessi che possono poi sfociare in veri e propri disordini alimentari. È invece importante che un figlio, soprattutto adolescente, impari a non darsi un valore sulla base del suo aspetto fisico. Perché, se la mamma del suo corpo è tanto preoccupata, una figlia – specie se ha già qualche fissazione alimentare – penserà di doverlo essere a sua volta.

Un genitore, quindi, è bene che non parli troppo di peso e aspetto fisico. E, soprattutto, di diete. Piuttosto, è importante scegliere per tutta la famiglia cibi sani, equilibrati. E preparare piatti che – per quantità –rispondano ai bisogni di ciascuno (un adolescente in crescita necessariamente avrà un fabbisogno calorico maggiore rispetto alla mamma che sta tutto il giorno dietro la scrivania). Facendo dei pasti un momento di condivisione e di gioia.

Mamme perennemente a dieta: l’effetto sulle figlie può essere devastante
Mamme perennemente a dieta: l’effetto sulle figlie può essere ...