È possibile amare due persone contemporaneamente?

Quando ci si rende conto che il nostro cuore è diviso tra due persone, che crediamo di amare con uguale intensità, possiamo parlare in entrambi i casi di un sentimento autentico?

Davide Schioppa

Davide Schioppa Life&Love coach

Ciao Davide, sono ben consapevole che a 30 anni bisognerebbe avere le idee chiare in fatto di amore eppure sto vivendo sulla mia pelle una situazione delicata. Credo di amare due persone. Dico credo perché in molti sostengono che non è possibile provare il medesimo sentimento con la stessa intensità per due persone. Tu cosa ne pensi? Grazie Lucia

Per rispondere a Lucia parto da un sondaggio sul tema che ho proposto sul mio profilo Instagram che ha dato questi risultati: per il 40% delle persone è possibile, mentre per il 60% non lo è. Questo significa che quasi la metà degli intervistati/e è possibilista. Risultato estremamente significativo, se si considera che non è possibile che il sentimento verso i due diversi soggetti del nostro amore possa essere della stessa natura. Non stiamo parlando di amore filiale o familiare per cui si possono amare più persone con la stessa intensità.

Quindi com’è possibile fare chiarezza?

Innanzitutto è importante capire che, “tenere il piede in due scarpe”, come si suol dire, significa che da una parte stiamo vivendo un amore e nell’altro invece molto probabilmente un’infatuazione. Oppure, molto spesso accadde che la relazione ufficiale giunga a un momento di stanchezza, e semplicemente ne subentra un’altra. Anche in questo caso non si tratta di un amore equivalente, ma di uno che sta terminando e un altro che sta iniziando.

Come riconoscerli?

La soluzione in questo caso è quasi metodica. Proviamo ad affrontare la questione come se stessimo facendo un esercizio di matematica. Prendiamo un foglio bianco e mettiamo nero su bianco, indicando una scala da 1 a 5, come vogliamo essere amati evidenziando quali sono i punti fondamentali da cui la mia storia non deve prescindere per considerarsi vero amore. La relazione che non soddisfa tutti i punti prefissati, non è una vera storia d’amore.

Una regola su tutte da seguire?

La regola aurea è che l’amore non deve far soffrire ma deve dare gioia e deve renderci felici.

Davide Schioppa Life&Love coach Coach Professionista, ha studiato e si è diplomato in Coaching Umanistico presso scuole riconosciute ed approvate da AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti) e da ICF (International Coach Federation). Specializzato in Life Coaching, la sua missione è allenare le persone affiancandole nei più importanti momenti di cambiamento della vita. Quella privata e quella professionale.

È possibile amare due persone contemporaneamente?