PROMO

Il vostro cane ha allergie alimentari? Ecco cosa fare

Allergie e intolleranze alimentari possono colpire anche i cani. Se il vostro cane ne soffre, sapete cosa fare e come alimentarlo

Ebbene sì, anche Fido può avere allergie e intolleranze alimentari, fortunatamente ci sono dei rimedi per curare questi disturbi e delle accortezze da avere per prevenirle.

Ci sono delle razze più predisposte di altre. Fra quelle più soggette a intolleranze e allergie alimentari ci sono Pastore Tedesco, Dalmata, Labrador, Golden Retriever, Boxer, Cocker Spaniel, Setter Irlandese. Questi disturbi possono interessare sia gli esemplari maschi sia gli esemplari femmine, sterilizzati e non sterilizzati, cuccioli e adulti. Se si manifesta nei cuccioli l’intolleranza potrebbe provocare un rallentamento nella crescita. Esiste peraltro una certa ereditarietà di questo tipo di problematiche. Oltre a ciò, è utile sapere che i cibi di scarsa qualità e dunque poco digeribili e spesso ricchi di additivi e coloranti artificiali, possono essere un fattore che aumenta il rischio che questi disturbi si manifestino.

Allergia o intolleranza?
Allergia e intolleranza non sono la stessa cosa: si parla di allergia quando in presenza di determinati ingredienti (in genere proteine) si manifesta una reazione immunitaria eccessiva, gli anticorpi infatti avvertono come pericoloso l’ingrediente e si comportano come se fosse nocivo. L’intolleranza alimentare invece è data dall’incapacità di assimilare alcune sostanze nutritive.

Sintomi
Il vostro cane ha prurito o irritazioni cutanee? Potrebbe trattarsi di una allergia o intolleranza. Fra i sintomi ci sono anche vomito, diarrea, disturbi gastrointestinali, sinusiti, asma, congiuntiviti o lacrimazioni frequenti, sbalzi di umore, iperattività, tendenza a prendere peso e stanchezza. In linea di massima, in presenza di un’allergia è più probabile che si manifestino problemi di tipo cutaneo e prurito. Nel caso di intolleranze invece è più comune che si abbiano disturbi gastrointestinali.

Diagnosi
Di fronte ai sintomi sopra elencati, per sapere se si tratta di un’intolleranza o di un’allergia è bene rivolgersi al veterinario di fiducia che potrà sottoporre l’animale a test allergologici (con analisi di un campione di sangue o saliva) o consigliare una dieta a esclusione o ancora effettuare dei test intradermici somministrando all’animale una serie di possibili allergeni per verificarne la tolleranza.

Alimentazione
La dieta a esclusione è una delle possibili strategie diagnostiche proposte dal veterinario e prevede di nutrire l’animale per un certo periodo di tempo con un’alimentazione basata solo su determinate fonti di proteine e carboidrati, osservando la reazione del cane. Allo scopo esistono in commercio dei prodotti alimentari monoproteici (formulati, cioè, con una sola fonte proteica) per cani pensati proprio per questo tipo di esigenza. Una volta capito quali sono gli alimenti a cui Fido è intollerante o allergico, questi ingredienti andranno eliminati dalla sua dieta quotidiana. Ancora una volta sul mercato si possono trovare delle pappe e altri prodotti alimentari ipoallergenici, leggeri e facili da digerire, pensati per gli animali che soffrono di specifiche intolleranze. In genere questi alimenti vengono arricchiti con vitamine, sali minerali e altri micronutrienti pensati proprio per contrastare i danni provocati da allergie e intolleranze e perché è importante che l’alimentazione del cane sia completa. Deve infatti poter contare sull’apporto di tutte le sostanze necessarie per una crescita armonica. Non a caso Monge ha previsto all’interno della sua ampia offerta, una gamma di prodotti pensati proprio per venire incontro a tutti i tipi di esigenze alimentari, anche relative ad intolleranze o allergie.

In collaborazione con Monge

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il vostro cane ha allergie alimentari? Ecco cosa fare