Le voglie più “strane” di una donna incinta

Dalle fantasie sul gesso ai biscotti con i sottaceti: non di rado in gravidanza si è preda di desideri alimentari piuttosto bizzarri...

Sei in dolce attesa e da un momento all’altro diventi preda di irresistibili voglie? Non preoccuparti, la tua è una condizione comune a molte donne incinte. I cambiamenti ormonali, tipici della gravidanza, alterano gusto e olfatto portando a rifiutare cibi che fino a qualche tempo prima si amavano e desiderarne altri che non piacevano. Non di rado si manifesta il desiderio di fare accostamenti alquanto bizzarri. Un esempio? Far sposare banana e ketchup, oppure biscotti e cetrioli sottaceto. A volte si arriva addirittura a fantasticare di assaggiare oggetti.

Resistere alle voglie non è facile, ma bisogna distinguere tra “capricci” ammessi e proibiti. Se, per esempio, hai un desiderio irrefrenabile di frittura di pesce in un momento in cui è difficoltoso trovarne di fresco, il tuo partner dovrà armarsi di pazienza per accontentarti, ma con qualche sforzo potrà portare a termine la sua “missione”. Se, però, avverti una voglia matta di assaporare gesso, carbone o sabbia, trattieni i tuoi impulsi. No, non sei impazzita all’improvviso. Queste voglie assurde di prodotti non propriamente commestibili dipendono dall’esigenza del corpo di integrare sali minerali.

In ogni caso, bisogna sfatare un luogo comune. Non assecondare le voglie non comporta nessuna conseguenza per il bambino in grembo, al contrario di quanto spesso raccontano le nonne. Certo, soddisfare una voglia “lecita” è permesso e allieta l’animo. Sgranocchiare ghiaccio in pieno inverno è paradossale ma non pericoloso. L’importante è comportarsi in modo giudizioso e mangiare con moderazione, senza eccedere nel consumo di cibi poco sani, come carne o patate crude (una delle voglie più comuni) che in gravidanza fanno male.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le voglie più “strane” di una donna incinta