Riconoscere l’ovulazione: i trucchi per rimanere incinta

Ogni mese, un ovulo matura all’interno delle ovaie e quando raggiunge una certa dimensione viene rilasciato in direzione dell’utero lungo la tuba di falloppio. Per avere buone possibilità di concepire, i rapporti vanno concentrati nel periodo compreso tra uno o due giorni prima dell’ovulazione e 24 ore dopo. Il motivo? Gli spermatozoi possono sopravvivere anche 2 o 3 giorni all’interno dell’utero, mentre l’ovulo resiste al massimo 24 ore dopo l’ovulazione – a meno, ovviamente, che non avvenga la fecondazione.

In una coppia normalmentefertile, la possibilità di concepire durante ogni ciclo è del 20%. L’85% delle donne che non utilizzano metodi per favorire il concepimento restano incinte entro un anno dal primo tentativo. Individuare l’ovulazione è un modo per aumentare le chance di concepire, oltre che di familiarizzare con i cambiamenti ormonali e fisici che il nostro corpo attraversa ogni mese.

Come si fa a individuare il periodo dell’ovulazione? Calcola quando avranno inizio le successive mestruazioni e considera potenzialmente fertile il periodo compreso tra 12 e 16 giorni prima della comparsa del ciclo. Per le donne che hanno un ciclo di 28 giorni, spesso l’ovulazione avviene il 14° giorno. Per utilizzare questo metodo occorre sapere quanto dura di solito il proprio ciclo.

Il miglior modo per individuare il periodo fertile comunque consiste nell’osservare il proprio corpo e prestare attenzione ai segnali dell’imminente ovulazione. Vediamo insieme quali sono.

Il muco cervicale si modifica
Mano a mano che il ciclo procede, il tuo muco cervicale aumenta in quantità e modifica la propria consistenza. Il cambiamento riflette l’aumento del livello di estrogeni nel tuo corpo. Nel periodo più fertile il muco diventa più chiaro, fluido ed elastico (simile al bianco dell’uovo).

Aumenta la temperatura corporea
Durante l’ovulazione, la temperatura può aumentare tra 0,4° e 1°. Non si avverte l’aumento di temperatura ma è possibile individuarlo con un termometro apposito che misura la temperatura basale. Il periodo più fertile è tra due e tre giorni prima che la temperatura raggiunga il punto più alto. Misurando la temperatura tutti i giorni per qualche mese riusciremo a individuare il giorno in cui la temperatura è più alta e potremo concentrare di conseguenza i rapporti nei 2/3 giorni precedenti.

Fastidio al basso addome
Circa un quinto delle donne percepisce fisicamente l’attività ovulatoria con manifestazioni che vanno da un vago fastidio a fitte di dolore. Questa condizione può durare da pochi minuti fino ad alcune ore.

Kit per riconoscere l’ovulazione
Acquistabile in farmacia senza prescrizione medica, il kit per riconoscere l’ovulazione individua l’aumento di ormone luteinizzante nelle urine poco prima dell’ovulazione. Questi test sono semplici da utilizzare e possono prevedere l’ovulazione con un anticipo di 12/36 ore. Non sono infallibili, in quanto in alcuni casi il livello degli ormoni può avere dei falsi picchi prima di quello che realmente anticipa l’ovulazione, ma seguendo attentamente le istruzioni sono uno strumento prezioso per aumentare le possibilità di concepimento.

Fonte:

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Riconoscere l’ovulazione: i trucchi per rimanere incinta