Cosa significa #akab? Lo vedo spesso nei post dei miei figli

Qual è il significato dell'acronimo #AKAB? Molte madri se lo chiedono ormai da tempo dato che è un hashtag molto usato dai figli

Moltissimi utenti del web hanno iniziato ad utilizzare uno strano acronimo nei post: akab. Acronimo che, attenzione, non va confuso con ACAB. Cambia una lettera e cambia anche tutto il significato di AKAB. E così, mentre il primo acronimo, ovvero ACAB, significava e significa “All Cops Are Bastards”, il nuovo AKAB vuol dire semplicemente “All Kebab Are Buoni”. Avete capito bene: da un acronimo degli anni 80 inventato nel Regno Unito per le tifoserie calcistiche che rimandava agli ULTRAS, si è poi passato a un acronimo che rimanda ai panini.

A coniare il significato di AKAB è stata la modella e gamer Sabrina Cereseto, in arte LaSabriGamer , uno dei nuovi fenomeni di youtube. Sul suo canale ufficiale youtube è possibile trovare anche un video di una canzone intitolata “Akab” e cantata da Manu. La risposta però al significato dell’acronimo AKAB la youtuber l’ha data più volte su Ask.fm. Ai vari ragazzi che nel corso del tempo le hanno chiesto cosa volesse dire Akab, LaSabriGamer ha risposto che partendo da “ACAB” è arrivata ad “AKAB” unendo le due parole, cambiandone una consonante e poi l’intero significato.

È diventato così per i ragazzi di uso comune utilizzare l’hashtag #AKAB nei propri post e ciò ha attirato l’attenzione degli utenti di altre generazioni presenti sul web. I follower di LaSabriGamer spiegano che ACAB significava “ribelle”, significato che resta anche un po’ in AKAB dove però ufficialmente si parla solo della bontà dei Kebab. Piatto che, a pensarci bene, piace alle nuove generazioni. Questi mega spiedini sono uno dei piatti tipici della Millennial Generation. I ragazzi della Generazione Y, infatti, sono accomunati dall’amore per questo tipo di panino. Come i ragazzi di ogni generazione, però, anche i Millenials sono accomunati soprattutto dall’amore per i misteri.

Il significato di AKAB, infatti, non ci rivela nulla di preoccupante ma nemmeno qualcosa di particolarmente interessante. È sintomatico però di una cosa: ogni generazione ha i suoi codici e i suoi acronimi conosciuti e usati solo dagli altri coetanei. Conoscere lo stesso significato di una parola e usarlo fa nascere i gruppi.
Ancora, è indicativo che ad aver inventato questo acronimo sia stata una youtuber: le nuove generazioni sono figlie di youtube. I figli delle mamme della Generazione Y sono nati tra video, post e hashtag e con AKAB confluiscono i tre elementi tutti insieme.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa significa #akab? Lo vedo spesso nei post dei miei figli