Come funziona Where Are U, l’app per le emergenze

Scopri come funziona Where Are U, l'app salvavita che puoi attivare in caso di emergenze per chiedere aiuto immediato

Where Are U è un’app per le emergenze che permette di effettuare una chiamata di emergenza e di mandare nello stesso momento la propria posizione alle Centrali Uniche di Risposta del NUE 112. Si tratta di uno strumento utile in molti casi: quando si assiste ad un incidente stradale e non si riescono a dare indicazioni precise sul luogo in cui si trova o se una persona è in stato di shock e non riesce a riferire informazioni in modo coerente. Questa app può trasformarsi a tutti gli effetti un salvavita: ecco come funziona e quando e come utilizzarla.

Where Are U 112: cos’è e come funziona

L’app Where Are U è un servizio che permette di contattare, inviando contemporaneamente la posizione, le Centrali Uniche di Risposta del NUE 112, cioè il numero unico di emergenza europeo. Grazie a quest’app, in caso di emergenza, si possono contattare i soccorsi come Polizia, Carabinieri e tutte le altre Forza di Pubblica Sicurezza. Ecco come usare Where Are U:

  • si deve procedere con il download dell’app dallo store di riferimento e poi ci si registra direttamente dallo smartphone al primo avviso. Dopo aver fatto l’accesso alla propria area, si devono indicare i propri dati che saranno fondamentali in caso di emergenza. Chi lo desidera può caricare anche una fotografia e segnalare i numeri da contattare in caso di necessità di parenti e amici. Inoltre è possibile effettuare una segnalazione demo di prova, per verificarne il corretto funzionamento;
  • nel caso di una situazione di emergenza, si usa l’app per chiamare la Centrale Operativa 112 e chiedere aiuto. La chiamata ovviamente è gratuita e, insieme alla telefonata, l’operatore riceverà anche la posizione di chi sta chiamando;
  • l’operatore localizza la persona con le informazioni inviate dallo smartphone e richiederà il motivo della telefonata, quindi è importante dare una risposta veloce e precisa;
  • nel caso in cui chi utilizza l’app sia l’osservatore di un evento e voglia segnalare uno stato di emergenza, bisogna toccare l’icona e farla diventare verde. In questo modo l’operatore può capire che non è chi telefona la persona direttamente coinvolta e potrà approfondire con altre domande;
  • terminata l’intervista che identifica luogo e motivo della chiamata, la persona verrà messa in contatto con il servizio di soccorso più adatto alle esigenze. Allo stesso tempo il sistema informatico della Centrale 112 invierà agli operatori del soccorso, la scheda informativa del contatto.

Where Are U è disponibile sia per smartphone Android che per iOS ed esiste anche la versione per Windows Mobile. Ovviamente tutti i dati registrati durante le chiamate vengono usati solo ed esclusivamente per portare a termine il servizio di soccorso; non ci sono problemi in termini di privacy.

App Where Are U in modalità silenziosa

Esiste anche la versione della chiamata silenziosa che può essere fatta nel caso in cui si abbiano vicine persone pericolose. Non bisogna fare altro che indicare sullo smartphone il tipo di intervento di cui si ha bisogno e l’operatore saprà gestire al meglio la chiamata nella versione muta.

Quando è possibile usare l’app 112

L’app al momento ha un solo limite, cioè che può essere utilizzata solo nei territori in cui il numero di emergenza 112 è attivo: al momento si tratta di meno del 50% del territorio nazionale. La mappa completa è consultabile sul sito where.areu.lombardia.it. É importante sottolineare che il NUE è un sistema intelligente perché filtra le chiamate: tutti gli scherzi o gli errori telefonici non vengono trasmessi alle centrali operative di secondo livello, che ricevono, quindi, solo le vere chiamate di emergenza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come funziona Where Are U, l’app per le emergenze